Usa, insulti sessisti contro Alexandria Ocasio-Cortez: la risposta del deputato diventa virale

Usa, insulti sessisti contro Alexandria Ocasio-Cortez: la risposta del deputato diventa virale

“Mi ha chiamato disgustoso, fuori di testa, puttana …”, ha sottolineato Alessandria Ocasio-Cortez. Ted Yoho fece quindi un passo indietro pubblicamente in aula, ma non citò mai direttamente Ocasio-Cortez nel suo discorso di scuse. Disse semplicemente di essere troppo aggressivo nei confronti di un collega, giurando di non aver mai usato parole offensive poiché era un padre di famiglia.

“Yoho – ha detto la deputata democratica – ha detto che aveva una moglie e due figlie. Sono due anni più giovane della figlia più giovane del signor Yoho. Anch’io sono la figlia di qualcuno. Fortunatamente, mio ​​padre non è vivo per vedere come il signor Yoho ha trattato sua figlia, mia madre ha visto in TV la mancanza di rispetto mostrata dal signor Yoho in questo edificio e io sono qui perché devo mostrare ai miei genitori che sono loro figlia e che non mi hanno sollevato per accettare gli abusi da parte degli uomini“.

“Avere una figlia non è un uomo decente. Avere una moglie non è un uomo decente. Trattare le persone con dignità e rispetto rende un uomo decente. E quando un uomo decente commette errori, come tutti noi dobbiamo fare, fa del suo meglio e si scusa. Non per salvare la faccia, non per guadagnare un voto. Ci scusiamo sinceramente per la riparazione e il riconoscimento del danno arrecato, in modo che tutti possiamo andare avanti. “

READ  Usa, sparatoria vicino alla Casa Bianca: Trump interrompe la conferenza stampa. Poi torna indietro

L’indignazione ha trovato un forte eco nella Camera. Oltre a Ocasio-Cortez, una dozzina di altri democratici ha condannato l’abitudine di “accettare la violenza e linguaggio sessista contro le donne“, anche dal presidente Donald Trump.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *