Usa, accusati quattro ricercatori cinesi, tre sono in arresto: "Bugie sul loro passato militare"

Usa, accusati quattro ricercatori cinesi, tre sono in arresto: “Bugie sul loro passato militare”

Nuova escalation nella guerra fredda tra Stati Uniti e Cina. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha accusato 4 ricercatori cinesi accusati di mentire sui loro legami con l’esercito di liberazione e la frode dei visti.

Tre di loro furono arrestati e uno si rifugiò nel consolato Cinese di San Francisco. Secondo Foggy Bottom facevano parte di un complotto organizzato da Pechino per infiltrarsi nelle istituzioni statunitensi e rubare informazioni scientifiche e tecnologiche.

“Questa è un’altra parte del piano del Partito Comunista Cinese di sfruttare la nostra società aperta e sfruttare le istituzioni accademiche”, ha dichiarato il vice procuratore generale degli Stati Uniti John Demers in una nota. Pechino ha definito la mossa “pura persecuzione politica”.

Il governo degli Stati Uniti “ha continuamente monitorato, molestato e persino arbitrariamente fermato studenti e ricercatori cinesi negli Stati Uniti con la presunzione di colpa”, ha attaccato il ministero degli Esteri di Pechino, annunciando “misure per salvaguardare la sicurezza dei cittadini e dei loro legittimi diritti”. “. I quattro ricercatori cinesi incriminato negli Stati Uniti affrontano fino a 10 anni di prigione e una multa di $ 250.000 per frode sui visti.

Il nuovo capitolo della guerra cibernetica, con l’accusa di 4 ricercatori cinesi, arriva all’indomani dell’ordine di chiusura del consolato di Pechino a Houston, in Texas, che il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha definito “un centro di spionaggio per la proprietà intellettuale furto “. Il capo della diplomazia di Washington ha anche lanciato un appello “al mondo libero” per i trionfi contro “la nuova tirannia” incarnata dalla Repubblica popolare cinese.

Tre dei quattro investigatori accusati, Song Chen, Wang Xin e Tang Juan, lavorarono tutti in campo medico presso prestigiose università della California. Song e Wang furono presi in custodia mentre Tang evitò l’arresto rifugiandosi nel consolato di San Francisco. Il quarto colpevole è Zhao Kaikai, uno studente dell’Università dell’Indiana in cui era specializzato in intelligenza artificiale. L’FBI ha affermato che tutti e 4 hanno mentito nelle domande di visto sui legami con l’esercito di liberazione e il Partito comunista cinese. Tang ha fatto ricerche sul cancro all’Università della California-Davis ed era arrivato negli Stati Uniti il ​​27 dicembre 2019. Song ha lavorato a Stanford dove ha studiato il sistema neurologico ed era negli Stati Uniti da dicembre 2018, così come Wang che ha lavorato invece presso l’Università della California a San Francisco. L’FBI ha riferito di aver trovato foto di Tang in uniforme con il logo dell’Esercito di liberazione, che ha lavorato come ricercatore presso l’ospedale dell’aeronautica cinese e che era un membro del partito comunista. Wang è stato arrestato l’11 giugno mentre cercava di lasciare gli Stati Uniti dall’aeroporto di Los Angeles: è anche accusato di aver inviato materiale scientifico in Cina. Zhao era nell’esercito di liberazione e frequentò la scuola d’élite dell’aeronautica cinese. Gli americani a settembre 2019 hanno anche arrestato Liu Zhongsan, nel New Jersey, accusandolo di aiutare i connazionali cinesi a ottenere visti fraudolenti per gli studi universitari in America

READ  Coronavirus, monitoraggio della fase 3: "Vi è una tendenza crescente di infezioni, Rt sopra 1"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *