This American wanted to attend a Covid party; he did, he died

Un uomo americano partecipa alla festa COVID per vedere se il virus è reale; muore più tardi

Nonostante la pandemia di COVID-19 che ha causato centinaia e migliaia di vite e ha infettato milioni di altre persone, alcune persone pensano ancora che sia una bufala. sicuramente no. Ma un trentenne del Texas, negli Stati Uniti, pensava che l’avrebbe visto in prima persona se il virus fosse reale e lo ha fatto nel modo più sfortunato. L’uomo americano ha partecipato a un “partito COVID-19” ospitato da una persona infetta e si è rivelato un grosso errore.

Il residente di San Antonio è morto dopo aver contratto il virus mentre partecipava alla festa COVID-19. Questa tendenza scioccante di ospitare una parte di COVID-19 dovrebbe essere condannata e chiusa in quanto si aggiungono solo allo spicco conteggio del virus.

‘Ho fatto un errore’

Paziente coronavirus in ospedale

Gli operatori medici che indossano dispositivi di protezione individuale si prendono cura di un paziente affetto da coronavirus presso l’Unità di terapia intensiva (ICU) del Max Smart Super Speciality Hospital di Nuova Delhi, in India, il 28 maggio 2020.Per gentile concessione: REUTERS / Siddiqui danese

Gli Stati Uniti sono già il paese più colpito da COVID-19. Con oltre 135.000 morti confermati dal virus e 3,4 milioni di casi, il coronavirus è tutt’altro che una bufala. Il defunto si era reso conto dell’errore che aveva commesso e disse all’infermiera: “Penso di aver fatto un errore. Pensavo fosse una bufala, ma non lo è.”

“A qualcuno verrà diagnosticata la malattia, e faranno una festa per invitare i loro amici a vedere se riescono a sconfiggere la malattia”, ha detto Jane Appleby, direttore medico presso l’ospedale metodista di San Antonio AFP. Ma così facendo si sottolinea il rischio per i giovani che pensano di essere invincibili quando in realtà sono a un pari livello di rischio in quanto potrebbero non rendersi conto di quanto siano realmente malati prima che sia troppo tardi.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *