Tom Thibodeau ha un'intervista formale

Tom Thibodeau ha un’intervista formale

Tom Thibodeau, candidato principale per allenare i Knicks, ha avuto la sua seconda intervista con il club tramite Zoom giovedì, ha confermato una fonte della NBA.

Thibodeau, un ex assistente Knicks e capo allenatore dei Bulls and Timberwolves, ha la strada giusta per il lavoro.

Thibodeau era rappresentato dalla Creative Artist Agency quando Leon Rose e William Wesley – ora membri del front office dei Knicks – gestivano il suo dipartimento di basket e avevano un forte rapporto.

Rose sta intervistando almeno 11 candidati e ha già finito le interviste con gli allenatori nella bolla di Orlando: Jason Kidd, Ime Udoka, Pat Delaney e Jamahl Mosley.

Rose ha detto che avrebbe intervistato ogni candidato due volte e ha pensato che avrebbe avuto una decisione entro la fine del mese, al più tardi.

Tom Thibodeau
Tom ThibodeauAP

Secondo quanto riferito, anche l’assistente dei tori Chris Fleming, coordinatore offensivo della squadra, è stato intervistato giovedì.

Il periodo di Thibodeau in Minnesota si è concluso male con l’attrito tra i suoi giovani giocatori e una carica che non ha acquistato nella gestione del carico. Ma il record di vittorie e sconfitte della carriera del 62enne è inebriante (352-246, .589).

“Spero che abbia un’altra opportunità di diventare un allenatore, perché se guardi il suo corpo di lavoro se lo merita sicuramente e qualsiasi squadra che può intervistarlo o assumerlo sarebbe molto fortunata ad averlo come capo allenatore”. ha dichiarato Jeff Van Gundy, che ha assunto Thibodeau come suo assistente nel 1996. “Viene considerato un allenatore difensivo, ma se si guarda alle sue migliori squadre a Chicago e in Minnesota, erano squadre offensive di alto livello, statisticamente parlando, e penso che sia stato trascurato. ”

READ  Sparato fuori dalla Casa Bianca, Trump scortato allo Studio Ovale

La recente assunzione di Wesley è stata vista come una spinta alla candidatura di Thibodeau. Rose ha recentemente affermato di aver bisogno del nuovo allenatore per avere “una collaborazione con il front office”. Wesley, Rose, Knicks GM Scott Perry e il vice presidente della strategia Brock Aller stanno conducendo le interviste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *