Mexico earthquake

Terremoto in Messico: un potente terremoto di 7,7 M uccide 6, allarme tsunami emesso

Un potente terremoto di magnitudo 7,7 sulla scala Richter ha scosso lo stato messicano meridionale di Oaxaca, secondo quanto riferito dall’US Geological Survey (USGS).

Le case erano segnate da ampie crepe attraverso le pareti e gli abitanti cercavano di rimuovere i detriti dalle strade.Reuters

Almeno sei persone sono morte e molte altre sono state ferite a causa di danni a tetti e pareti. Una delle vittime era un impiegato di sesso maschile della compagnia petrolifera statale Pemex, che cadde da una struttura durante il terremoto e morì per le sue ferite in ospedale.

L’epicentro del sisma, che si è verificato alle 23.29 di martedì 23 giugno, si trovava a 23 km a sud di La Crucecita, un villaggio della costa del Pacifico nello stato meridionale di Oaxaca, secondo quanto riferito dal Servizio Sismologico Nazionale (SSN) via Twitter.

Un avviso di tsunami è stato emesso sulla costa di Oaxaca. Il servizio sismologico del paese ha raccomandato ai residenti di allontanarsi dalla costa.

Il forte terremoto è stato avvertito in 12 stati meridionali e centrali e entro le 14.30. sono state segnalate oltre 447 scosse di assestamento. Alcune strutture, tra cui case, mercati, scuole, chiese e quattro ospedali in luoghi diversi, hanno subito danni, secondo la CNPC.

Le case erano segnate da ampie crepe attraverso le pareti e gli abitanti cercavano di rimuovere i detriti dalle strade. Circa 200 case nell’area sono state danneggiate, di cui 30 gravemente colpite, ha detto un funzionario locale.

A Città del Messico, 32 edifici nell’area del centro, vicino al Palazzo Nazionale, hanno subito danni alle loro facciate, ma solo un edificio già condannato ha subito danni strutturali, ha detto il CNPC.

La raffineria di petrolio del Messico a Salina Cruz, a circa 143 km da La Crucecita, sospese brevemente le operazioni per precauzione e riprese di nuovo.

Il Messico si trova sopra varie linee di faglia. Negli ultimi 35 anni si sono verificati numerosi terremoti nella parte meridionale e centrale del Paese, che hanno causato distruzione su vasta scala e gravi perdite.

(Con input di agenzia)

READ  + 1.000%. E c'è chi paga il funerale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *