Tavoli installati all'interno del Grand Central nonostante il divieto di cenare al coperto

Tavoli installati all’interno del Grand Central nonostante il divieto di cenare al coperto

Risolvi un problema, creane un altro.

Nonostante il divieto in corso, i newyorkesi hanno temporaneamente riportato i pasti al chiuso nella famosa sala ristorazione del Grand Central, utilizzando i tavoli installati dai funzionari per testare nuovi layout volti a scoraggiare i senzatetto dal radunarsi.

Nel corso di mezz’ora mercoledì, un reporter e un fotografo di Post hanno osservato una mezza dozzina di persone che usavano le cime senza sedia per mangiare fast food e sushi nel terminal in gran parte deserto mentre gli agenti di polizia dell’MTA stavano lì vicino.

La maggior parte dei commensali se ne andarono da soli dopo aver terminato i pasti e solo una persona fu chiamata da uno sbirro ad andare avanti.

Un dipendente ha detto che l’allestimento del tavolo non lo infastidisce e ha aggiunto che la maggior parte delle persone mangia velocemente e va per la sua strada.

“Abbiamo bisogno di quante più persone possibile quaggiù”, ha aggiunto la persona, dicendo che i commensali si sono tenuti separati di un metro.

“Voglio dire, tutti prendono il treno”, ha continuato. “Stanno trascorrendo meno tempo qui di quanto non siano in treno”.

I tavoli sono stati individuati per la prima volta dal sito web del cibo, Mangia New York.

La società assunta dall’MTA per gestire la food hall ha installato le alte cime alla fine di giugno per assicurarsi che le nuove configurazioni siano compatibili con l’architettura storica del terminal dei treni.

Speravano che lo scambio di tavoli tradizionali con i ripiani senza sedia avrebbe scoraggiato i senzatetto newyorkesi dall’insediarsi nella food court, di cui i ristoratori si lamentavano rumorosamente prima della pandemia di coronavirus.

READ  ma ora il virus sta causando meno vittime

I dipendenti hanno iniziato a rimuovere alcune delle vette più alte dopo che The Post ha chiesto un commento.

“Non sono per uso, sono per la pianificazione”, ha detto il portavoce dell’MTA Tim Minton.

Ha aggiunto che l’agenzia stampa anche nuovi segnali che ricordano ai pendolari che il cibo è solo per il ritiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *