NDTV News

Sachin Pilot Tweet dopo essere stato licenziato, la stampa si incontra alle 10 di oggi

Dopo la sua rivolta aperta, Sachin Pilot ha messo in crisi il governo del Rajasthan. (File)

Punti salienti

  • Sachin Pilot fu dimesso da ogni ufficio che teneva in Rajasthan
  • Il tweet è stato il primo commento pubblico del 42enne in quasi due giorni
  • Il Congresso e Mr Pilot hanno chiaramente finito la strada

Jaipur / Nuova Delhi:

Dopo essere stato licenziato dal Congresso da tutti gli uffici che ha tenuto in Rajasthan, Sachin Pilot ha twittato martedì, “La verità può essere molestata ma non sconfitta”. Poche ore dopo, ha espresso, sempre su Twitter, i suoi ringraziamenti ai suoi sostenitori.

Questi furono i primi commenti pubblici del 42enne in quasi due giorni; la sua ultima dichiarazione, domenica, è stata alla NDTV. “Nessuno vuole lasciare la sua casa, ma non può continuare a sopportare questo tipo di umiliazione; i miei MLA e sostenitori sono estremamente feriti e dovrò ascoltarli”, ha detto a proposito del suo disimpegno con il Congresso che aveva appena iniziato.

Il Congresso e Mr Pilot hanno chiaramente finito la strada. Ora non gli resta che renderlo ufficiale dichiarando che sta uscendo dal Congresso. Oggi terrà una conferenza stampa alle 10 del mattino.

Anche se il partito lo ha licenziato questo pomeriggio come viceministro aggiunto e come presidente del Congresso nello stato, lo ha invitato a restituire i suoi messaggi e le sue chiamate.

L’onorevole Pilot ha accettato con fermezza quell’offerta. Come lunedì, martedì mattina è stato fuori programma durante una riunione dei legislatori del Congresso presieduto da Ashok Gehlot, il suo capo e il motivo della sua separazione dal Congresso.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Fonti affermano che il sig. Pilot ha chiarito che non avrebbe ceduto alla sua richiesta di voler essere promosso al lavoro del sig. Gehlot. Il Congresso gli ha comunicato che ciò non sarebbe stato possibile, ma che gli avrebbe dato posti migliori e più numerosi per la sua squadra. Il signor Pilot ha affermato che la sua migliore offerta era che il partito ora annunciasse che sarebbe stato Primo Ministro per l’ultimo anno del mandato di questo governo. La proposta non ha meritato la considerazione del Congresso.

Sebbene Gehlot e Pilot si siano scontrati abitualmente, il punto di svolta per ciò che si è trasformato in break point è stato che il signor Pilot ha ricevuto un avviso dalla polizia statale che lo ha reso parte di un’indagine per determinare se il BJP stava cercando di acquistare i legislatori del Congresso per sciogliere il governo del Congresso in Rajasthan.

La polizia di stato riferisce direttamente a Gehlot; era chiaro che l’avviso a Pilot era un tentativo di segnalare il potere di Mr Gehlot. Sebbene il Primo Ministro abbia detto che anche lui avrebbe dovuto rispondere alle domande della polizia, il ritorno mancava di braciole.

Ieri, Gehlot ha invitato le troupe televisive nella sua residenza per mostrare gli oltre 100 MLA che erano stati riuniti lì, mostrando il segno della vittoria. Tuttavia, poco dopo, gli MLA sono stati scortati da lui in un resort, dando via la precarietà della situazione.

L’incontro di martedì mattina si è tenuto nella stessa località dopo la quale Gehlot ha visitato il Governatore per rassicurarlo che ha più dei 101 MLA richiesti per rimanere al potere. Ma dal resort sono trapelati video di MLA appartenenti a un piccolo partito regionale, sostenendo che sono stati tenuti prigionieri.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Consapevole del fatto che l’affermazione dell’onorevole Gehlot di avere i numeri richiesti può mancare di sostanza, il BJP si è incontrato a Jaipur e ha deciso che ora può legittimamente chiedere un voto di fiducia. Oggi il Congresso ha accusato il sig. Pilot di “essere preso in trappola” dal BJP in un rozzo tentativo di prendere il potere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *