Sabrina Ionescu di Liberty trova conforto nella bolla WNBA

Sabrina Ionescu di Liberty trova conforto nella bolla WNBA

Tutto può svanire all’interno delle linee. La morte di un amico La morte di un sogno I casi record di COVID-19 che circondano l’IMG Academy a Bradenton, in Florida, dove Sabrina Ionescu, la scelta numero 1 in assoluto, giocherà la sua stagione da principiante.

Anche dopo diversi giorni in quarantena, anche in isolamento, il nuovo volto della New York Liberty è dove voleva sempre essere.

“Andare semplicemente in albergo e vedere tutti i poster e i segni della WNBA è stato davvero fantastico e gentile in quel momento in cui ero tipo ‘Wow, in realtà sono nella migliore lega professionale del mondo'”, ha dichiarato Ionescu su Zoom chiama lunedì. “Ho dovuto aspettare quattro giorni per incontrare il resto della squadra, ma quella prima volta in cui ci siamo ritrovati tutti insieme è stato così divertente, avere l’intero staff di coach qui e riuscire a stare nella stessa stanza e condividere ciò che abbiamo attraversato questi ultimi due o tre mesi e quanto siamo entusiasti di stare insieme e metterci tutti sulla stessa pagina mentre siamo qui. ”

L’ex star dell’Oregon – che ha perso l’amico e mentore Kobe Bryant in un incidente in elicottero, quindi ha perso la possibilità di portare i 31-2 Ducks al secondo quarto consecutivo e al titolo femminile per la prima volta, dopo l’annullamento del torneo NCAA – era dovrebbe fare il suo debutto professionale a metà maggio, giocando a casa al Barclays Center.

Sabrina Ionescu
Sabrina IonescuGetty Images

Ora, Ionescu e la Liberty daranno il via alla stagione regolare abbreviata della lega – ogni squadra giocherà 22 partite – in una palestra vuota contro la tempesta di Seattle il 25 luglio.

READ  + 1.000%. E c'è chi paga il funerale

“Non mi dispiace davvero non suonare di fronte ai fan”, ha detto Ionescu. “Il modo in cui faccio pratica e suono non dipende in realtà da chi sta guardando.”

Ionescu era in una bolla prima che ci fosse una pandemia.

“Onestamente non è molto diverso. Possiamo andare in palestra qui e fare scatti, tornare indietro, guardare film e fare la stessa cosa il giorno dopo “, ha detto Ionescu. “Questo è sicuramente quello a cui sono abituato.”

Il futuro del franchise Liberty non sente lo stress della celebrità, unendosi a un elenco inesperto con un allenatore del primo anno (Walt Hopkins), uscendo dalle due peggiori stagioni nella storia della squadra.

Anche Ionescu non ebbe alcuna pressione nella sua prima stagione all’Oregon, quando guidò i Ducks al loro primo torneo NCAA in 12 anni e il primo viaggio in assoluto all’Elite Eight.

“Nessuno si aspetta che siamo molto bravi. Nessuno si aspetta che avremo successo. ” Disse Ionescu. “Avere quella mentalità sfavorita che avremo tutti ci aiuterà. Forse le squadre ci trascureranno. Forse sorprenderemo alcune squadre. Chi lo sa davvero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *