Proteste di maschere londinesi: centinaia di persone, alcune con indosso maschere, hanno protestato contro l'uso di maschere

Proteste di maschere londinesi: centinaia di persone, alcune con indosso maschere, hanno protestato contro l’uso di maschere

Alcuni manifestanti hanno sventolato i cartelli riferendosi alle maschere come dispositivi di “controllo mentale”, mentre altri sono stati immaginati promuovendo teorie cospirative infondate tra cui teoria della terra piatta e a presunto collegamento tra 5G e Covid-19. Diversi manifestanti indossavano maschere per illustrare la loro opposizione alle maschere facciali.

L’incontro è stato organizzato da un gruppo chiamato Keep Britain Free, che sostiene sul suo sito Web di sostenere: “Libertà di parola, scelta e pensiero”.

Ma nonostante subisca lo scoppio più mortale in Europa, la percentuale di persone che indossano maschere all’aperto nel Regno Unito lo è inferiore rispetto ad altri paesi europei. Uno studio dalla Royal Society e dalla British Academy lo hanno scoperto solo il 25% degli inglesi indossava maschere o coperture nei luoghi pubblici a fine aprile, rispetto all’83,4% in Italia e al 63,8% in Spagna.

La scorsa settimana, Johnson ha detto che le persone saranno multate fino a £ 100 ($ 125) se non indossano maschere nei negozi e nei supermercati dal 24 luglio.

Il Primo Ministro è stato recentemente visto indossare una maschera per la prima volta, dopo che il suo governo ha trascorso le prime settimane della pandemia a respingere la loro efficacia.

Molti paesi hanno già richiesto l’uso della maschera. Una multa per aver rifiutato di coprire la propria faccia in luoghi pubblici è entrata in vigore lunedì in Francia, e regole simili sono state in atto per settimane in Germania, Spagna e altrove. Indossare maschere era già obbligatorio per il trasporto pubblico nel Regno Unito.
La gente ascolta gli oratori alla protesta della domenica.

Il Regno Unito ha notevolmente ridotto il blocco nelle ultime settimane, con pub, ristoranti e parrucchieri che riapriranno a luglio.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Dal 1 ° agosto, i datori di lavoro possono scegliere se i loro dipendenti lavorano da casa, ha annunciato Johnson venerdì.

Le esibizioni dal vivo al coperto possono anche riprendere se sono stati realizzati piloti di successo, e le scuole, i college e i vivai saranno aperti a tutti gli studenti a partire da settembre, ha affermato Johnson.

Ma mentre il Regno Unito ha ridotto significativamente il numero di nuove infezioni quotidiane, i tentativi di riaprire la società sono stati ostacolati focolai locali.
In particolare, la città di Leicester tornò al blocco per due settimane dal 2 luglio, con la chiusura delle attività non essenziali, le persone hanno consigliato di ridurre al minimo i contatti sociali e le scuole hanno chiuso per la maggior parte dei bambini, dopo un picco in casi lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *