"Nessun appello, poche possibilità di successo. Ma sono necessarie regole chiare"

“Nessun appello, poche possibilità di successo. Ma sono necessarie regole chiare”

La Fiorentina ha deciso di non fare appello ma promuove un dialogo utile per cambiare le regole che rendono tutto più chiaro

Come anticipato (LEGGI QUI), La Fiorentina non ha appello a rigiocare la Roma-Fiorentina. La società lo ha comunicato con una nota ufficiale sul suo sito Web:

La Fiorentina informa di non aver presentato ricorso per quanto accaduto ieri sera in occasione della seconda sanzione inflitta a Roma, poiché – dopo un’analisi approfondita – considera preventivamente la possibilità di ottenere in anticipo qualsiasi tipo di successo.
Questo perché le regole attuali, comprese quelle del protocollo VAR, e la loro applicazione hanno ancora una forte preponderanza per l’assoluta discrezione dell’arbitro in determinate situazioni.
Nel caso della Roma Fiorentina, ciò si è tradotto anche nella scelta dell’arbitro di non ricorrere alla tecnologia, il che avrebbe potuto consentire di correggere ciò che si crede e che tutti gli esperti hanno condiviso allo stesso modo un errore di valutazione sulla dinamica dell’azione di gioco.
La società continua a promuovere che il dialogo istituzionale tra i vari giocatori nel mondo del calcio porterà presto a regole più chiare e uniformi, in modo da ridurre il più possibile i margini di errore.

->

->

READ  USA: prosegue l'esodo da New York verso le periferie e altri stati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *