Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Il tanto atteso ritorno di Yoenis Cespedes ha un aspetto negativo. Potrebbe portare via i pipistrelli da Dominic Smith.

Con l’avvento del battitore designato nella National League, insieme al ritorno di Cespedes e all’emergenza di J.D. Davis come probabile difensore di partenza a sinistra, il ruolo di Smith è incerto. Non può nemmeno contare su punti prestabiliti come battitore di pizzico – il suo pane e burro – con i lanciatori che non colpiscono più.

“Ecco perché tu [use] la parola sfida per lui trovare quel tempo di gioco “, ha detto il manager Luis Rojas.

Rojas ha in programma di utilizzarlo in diversi punti – come backup per Pete Alonso in prima base, in campo a sinistra in occasione e in DH. I Mets sarebbero saggi da non lasciarlo languire.

Dopo aver faticato a trovare la sua nicchia in azione limitata nelle sue prime due stagioni con i Mets, il 25enne Smith è uscito lo scorso anno – tagliando un .881 OPS e tagliando .282 / .355 / .525 con 11 corse in casa e 25 RBI in 177 at-pipistrelli. Eccelleva come un pizzicatore, con 1.031 OPS, e se non fosse stato per una frattura da stress al piede sinistro che gli è costata quasi tutto agosto e settembre, probabilmente avrebbe prodotto ancora di più.

Dominic Smith
Dominic SmithAP

Lo ha ricordato ai Mets durante l’allenamento primaverile 2.0, producendo alla piastra. Nella partita intrasquad di martedì, è tornato al campo morto, e prima in campo ha approfondito Marcus Stroman. Il potere, una critica del suo gioco negli anni passati, sembra andare bene.

“Ha avuto un enorme accampamento alla piastra”, ha detto Rojas. “La sua mazza in questo momento è calda. Ci piace, vogliamo mantenerlo, quindi penseremo in anticipo in quali giorni lo inseriremo sicuramente “.

READ  Vidyut Jammwal Solo indiano nella lista delle "10 persone con cui non vuoi fare casini"

Nonostante l’incertezza, Smith non è preoccupato per il suo ruolo. Si preparerà esattamente come l’anno scorso, concentrandosi su se stesso e non preoccupandosi della carta lineup.

“Tutto quello che so è che l’unica cosa che posso fare è divertirmi, portare energia e prepararmi per qualsiasi situazione mi trovo”, ha detto. “Questo è quello che ho intenzione di fare. Se comincio quel giorno, sarò pronto. Se vengo dalla panchina in una situazione difficile, sarò pronto. … Molte volte è per questo che i ragazzi non hanno successo a questo livello. Sono troppo preoccupati per le cose che non possono controllare “.

Smith è più fissato sulle nuove sfide che la stagione abbreviata presenterà per lui, come prepararsi a pizzicare o entrare nel gioco in mezzo ai protocolli di social distanza COVID-19. Per uno, Smith potrebbe essere seduto sugli spalti dietro la piroga. I giocatori non possono semplicemente entrare nella club house liberamente come prima. È consentito solo un numero specifico di giocatori in determinate aree contemporaneamente. Ha avuto un’idea di quanto tempo ha bisogno quando ha pizzicato un colpo contro gli Yankees sabato.

“La mia normale routine di ciò che faccio per prepararmi sarà ovviamente un po ‘diversa”, ha detto Smith. “Questo è qualcosa che dovrò adeguare e capire.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *