Libro di Mary Trump: il giudice blocca temporaneamente la pubblicazione del libro informativo della nipote del presidente Trump

Mary Trump mette in discussione le aspre critiche del presidente nel nuovo libro ottenuto dalla CNN

“Paperino, seguendo la guida di mio nonno e con la complicità, il silenzio e l’inazione dei suoi fratelli, ha distrutto mio padre. Non posso lasciargli distruggere il mio paese”, scrisse Mary Trump nel libro, una copia della quale fu ottenuta da CNN.

La Casa Bianca ha rifiutato di commentare il libro.

Mary Trump scrive che parte del libro è basato sulla sua memoria e in alcune parti ha ricostruito alcuni dialoghi basati su ciò che le è stato detto da alcuni membri della famiglia e altri, nonché documenti legali, estratti conto bancari, dichiarazioni fiscali e altri documenti .

Mary Trump, psicologa clinica autorizzata, scrive di aver votato per Hillary Clinton e di non aver partecipato al party notturno elettorale di Trump nel 2016 perché “non sarebbe stata in grado di contenere la mia euforia quando è stata annunciata la vittoria di Clinton, e io no voglio essere scortese “.

Mary Trump scrive di non aver preso sul serio la corsa di suo zio alla presidenza all’inizio. “Non pensavo che Donald lo prendesse sul serio”, ha scritto. “Voleva semplicemente la pubblicità gratuita per il suo marchio”.

“‘È un clown’ ‘, disse mia zia Maryanne durante uno dei nostri pranzi regolari in quel momento.” Questo non accadrà mai “, ha scritto Mary Trump.

Maryanne Trump Barry è un ex giudice federale. La CNN l’ha contattata per un commento.

Il libro di Mary Trump è stato pubblicato due settimane prima da Simon & Schuster il 14 luglio, in una forte domanda a seguito di una battaglia giudiziaria per la sua uscita. L’editore ha già stampato 75.000 copie del libro, secondo i documenti del tribunale.

Dopo la pubblicazione del libro di Mary Trump il mese scorso, il fratello minore del presidente Robert ha intrapreso un’azione legale per bloccarne la pubblicazione.

Robert Trump vinse brevemente un’ingiunzione contro Mary Trump e Simon & Schuster presso la Corte suprema dello Stato di New York, ma il giorno successivo una corte d’appello revocò temporaneamente l’ordine restrittivo contro l’editore.

L’ordine restrittivo è ancora in atto contro Mary Trump, quindi non è in grado di commentare pubblicamente.

READ  nomi domani. Controlla un sindaco di 5Stelle

Il suo portavoce, Chris Bastardi, ha detto lunedì: “L’atto di un presidente in carica di mettere la museruola a un cittadino privato è solo l’ultimo di una serie di comportamenti inquietanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *