NDTV News

Mangalyaan di ISRO cattura l’immagine di Phobos, la più grande luna di Marte

L’immagine è stata scattata il 1 ° luglio quando la MAM era a circa 7.200 km da Marte e 4.200 km da Phobos.

Bangalore:

La Mars Orbiter Mission (ISRO) della Mars Color Camera (MCC) a bordo della Indian Space Research Organisation ha catturato l’immagine di Phobos, la luna più vicina e più grande di Marte.

L’immagine è stata scattata il 1 ° luglio quando la MAM era a circa 7.200 km da Marte e 4.200 km da Phobos.

“La risoluzione spaziale dell’immagine è di 210 m. Questa è un’immagine composita generata da 6 frame MCC ed è stata corretta per il colore”, ha detto ISRO in un aggiornamento insieme all’immagine.

Si ritiene che Phobos sia costituito da condriti carboniose.

Secondo l’ISRO, “la fase violenta che Phobos ha incontrato si vede nella grande sezione scavata da una collisione passata (cratere di Stickney) e che rimbalza ejecta”.

“Stickney, il più grande cratere di Phobos insieme agli altri crateri (Shklovsky, Roche e Grildrig) sono anche visti in questa immagine”, ha detto.

La missione, nota anche come Mangalyaan, inizialmente doveva durare sei mesi, ma successivamente l’ISRO aveva affermato di avere abbastanza carburante per durare “molti anni”.

Il 24 settembre 2014 il paese aveva messo con successo la navicella spaziale Mars Orbiter Mission in orbita attorno al pianeta rosso, nel suo primo tentativo, irrompendo in un club d’élite.

ISRO aveva lanciato l’astronave durante la sua odissea di nove mesi su un razzo PSLV nostrano proveniente da Sriharikota in Andhra Pradesh il 5 novembre 2013.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Era sfuggito al campo gravitazionale terrestre il 1 ° dicembre 2013. La missione MOM di Rs 450 crore mira a studiare la superficie marziana e la composizione minerale, nonché a scansionare la sua atmosfera per il metano (un indicatore della vita su Marte).

Mars Orbiter ha cinque strumenti scientifici: Lyman Alpha Photometer (LAP), Methane Sensor for Mars (MSM), Mars Exospheric Neutral Composition Analyser (MENCA), Mars Color Camera (MCC) e Thermal Infrared Imaging Spectrometer (TIS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *