Leclerc: “Abbiamo scelto un approccio radicale”

Leclerc: “Abbiamo scelto un approccio radicale” – Piloti F1 – Formula 1

Quarta volta in PL2, ma la gara è in deficit. Questo è il budget di Charles Leclerc a fine venerdì prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. La Ferrari SF-1000 apparve scaricata sulla pista britannica veloce, una struttura più simile alla SF-90 della passata stagione. L’ala posteriore è molto vuota, ulteriore prova di quanto a Maranello abbiamo scelto di provare a recuperare il deficit in termini di unità di potenza con minore carico aerodinamico.

GP di Gran Bretagna 2020: analisi del ritmo di gara, Ferrari in difficoltà

Il secondo settore (che include le curve Brooklands, Luffield, Woodcote, Copse, Maggotts, Becketts e Chapel), tuttavia, ha presentato il conto. Lì hai bisogno di carico, carico aerodinamico che SF-1000 non ha in questa configurazione. Nelle simulazioni del ritmo di gara, Charles Leclerc con la gomma media si è trovato a dover alzare i suoi tempi molto presto, ben prima di Max Verstappen e Valtteri Bottas con la stessa gomma. Il monegasco in qualifica avrà voce in capitolo, poi proverà a difendersi in gara.

F1 | Un SF1000 travestito da SF90

Questo èanalisi di Charles Leclerc alla fine di questo venerdì ai microfoni di Sky Sport F1: “La giornata complessiva non è stata negativa, abbiamo scelto un approccio radicale al carico aerodinamico, nella simulazione di qualifica siamo andati meglio di quanto ci aspettassimo, ma le lunghe piste in vista della gara non sono andate bene. Dobbiamo lavorare su quest’ultimo aspetto. “

READ  Juve-Sarri, gelido addio: ma sui social si smaschera un bianconero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *