live news

“Le cose continuano a muoversi nella giusta direzione”

Diverse spiagge della Florida sono chiuse per il fine settimana del 4 luglio a causa di problemi di coronavirus. Tuttavia, questo non è ancora il caso per i residenti di San Pietroburgo che hanno accesso alle spiagge a breve distanza in auto nella loro contea.

Il sindaco Rick Kriseman afferma di ritenere che sia una politica che la contea deve prendere in considerazione.

“Penso che sia una politica [the county officials] dobbiamo considerare mentre arriviamo al weekend del 4 luglio. Sappiamo che è sempre un momento impegnativo nelle nostre spiagge quel fine settimana. ”

Kriseman ha anche criticato il governatore della Florida Ron DeSantis per non aver implementato politiche a livello statale in questo momento per combattere l’ondata di casi, e invece, lasciando ai governi locali di agire su una serie di questioni come la chiusura delle spiagge e indossare maschere.

“Questa dovrebbe essere una politica a livello statale, ma al momento non abbiamo la leadership dell’amministrazione e dell’ufficio del governatore”, ha detto. “Se riusciremo a trovare una soluzione a questo, dobbiamo agire collettivamente, non solo a tutto pasto, in cui i singoli governi locali stanno mettendo in atto politiche”.

In ulteriori critiche, Kriseman ha affermato che DeSantis è stato “molto inaccessibile” ai sindaci di tutta la Florida, il che è un ostacolo all’azione a livello statale contro il virus.

“Questa è una delle frustrazioni che io e gli altri sindaci dello stato abbiamo avuto. Il governatore è stato molto inaccessibile a tutti noi, quindi non abbiamo avuto quelle conversazioni. Sono stato sicuramente molto esplicito sul fatto che penso che funzioni meglio quando si tratta di una politica a livello statale e se non possiamo avere quella politica a livello di contea e se non possiamo averla poi singole città “, ha detto. “Ma dovrebbe davvero venire giù dallo stato.”

READ  "La Juve vuole David Silva" ma l'indiscrezione non trova conferma

Kriseman ha anche respinto le affermazioni di DeSantis secondo cui l’aumento dei casi è parzialmente dovuto a un arretrato nei test.

“Questa spiegazione è davvero francamente sciocca. Ciò che osserviamo è la percentuale di test positivi. Quindi abbiamo avuto giorni in cui forse avremo 1.500 test che sono stati fatti. Altri giorni in cui avremo 3.500 test che vengono eseguiti, ma ciò che conta davvero è quali sono quelle percentuali di quei test che stanno tornando positivi ”, ha spiegato.

San Pietroburgo, in Florida, registrava una percentuale compresa tra l’1,5% e il 2% di casi positivi su base continuativa di due settimane tra fine aprile e inizio maggio. Nelle ultime due settimane, la media mobile è salita al 10%, ha detto.

“Questo è molto sconcertante e la spiegazione non è il numero di test. È che più persone sono esposte in questo momento. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *