La decisione straziante di Tiger Woods di stare lontano dal PGA Tour

La decisione straziante di Tiger Woods di stare lontano dal PGA Tour

DUBLINO, Ohio – Tiger Woods martedì ha fatto la sua prima apparizione pubblica in quasi due mesi quando ha giocato un round di prove per il Memorial Tournament insieme al suo amico Justin Thomas.

I due hanno giocato i primi nove al Muirfield Village Golf Club, dove Woods sarà raggruppato con Rory McIlroy e Brooks Koepka per i primi due round.

L’ultima volta che abbiamo visto Woods suonare in pubblico, si è unito a Peyton Manning e ha sconfitto Phil Mickelson e Tom Brady in una partita di esibizione il 24 maggio a Medalist, il campo di casa di Woods nel sud della Florida.

Woods ha suonato per l’ultima volta a un evento PGA Tour a febbraio, quando ha terminato per ultimo il Genesis Invitational a Riviera, un torneo a beneficio della sua fondazione. Ha scelto di saltare i primi cinque eventi del riavvio del COVID-19 del PGA Tour prima del Memorial di questa settimana, un torneo che ha vinto cinque volte.

“Ho preso in considerazione l’idea di giocare, cercando di capire se dovevo giocare o meno”, ha rivelato Woods dopo le sue prove di martedì. “Ma ho solo sentito che era meglio stare a casa ed essere al sicuro. Sono abituato a giocare con molte persone intorno a me o avere molte persone che hanno una linea diretta con me, e questo mette non solo me stesso in pericolo ma i miei amici e la mia famiglia. (Sono appena stato) a casa praticando e prendendo le distanze sociali ed essendo lontano da molte persone.

“È qualcosa che ho guardato e detto:” Beh, non mi sento proprio a mio agio con questa idea. Vediamo come si svolge prima e vediamo come si è svolto il Tour, come sono iniziati e sento di essere abbastanza a mio agio da tornare qui e giocare di nuovo. Sono entusiasta di farlo.

READ  Juve-Sarri, gelido addio: ma sui social si smaschera un bianconero
Tiger Woods oggi gioca un round di prove per il Memorial Tournament
Tiger Woods oggi gioca un round di prove per il Memorial TournamentGetty Images

“È bello essere di ritorno”, ha continuato Woods. “Non giocavo in una sede del torneo da un po ‘di tempo – è da febbraio – quindi è passato molto tempo per me. Uscire e giocare con “JT” è stato molto divertente. È certamente un mondo diverso, un ambiente diverso in cui ci troviamo. Giocare a prove di questo tipo e guardare come il Tour si è evoluto e iniziato e per non vedere nessun fan, è solo un mondo molto diverso qui. “

Woods ha detto, mentre osservava i tornei nel riavvio del PGA Tour, ha guardato il golf in modo diverso da come avrebbe fatto normalmente.

“Era più di guardare il golf per vedere come è adesso, vedere quale sarà il nostro prossimo futuro, la nostra realtà e il nostro futuro prevedibile”, ha detto. “Alcuni dei ragazzi che hanno suonato per la prima volta nelle prime due settimane, è stato molto diverso. Non avere nessuno che urla, nessuno che grida, nessuna energia, il distanziamento sociale, nessuna stretta di mano. “

Tra le domande che aveva per i suoi coetanei che hanno partecipato ai tornei, “Dove hai intenzione di allenarti? Sarai in grado di allenarti in palestra? No, non puoi andare in palestra. Che cosa hai intenzione di fare qui? Maschere per il viso? “

“Stiamo cercando di capire tutte le linee guida e i ragazzi stanno cercando di capirlo al volo e anche di competere”, ha detto. “Quindi, è stato molto complicato cercare di ottenere una routine per la maggior parte dei giocatori.”

READ  Juve-Sarri, gelido addio: ma sui social si smaschera un bianconero

L’ultima vittoria di Woods è arrivata al campionato Zozo lo scorso ottobre. Era la sua 82esima vittoria in carriera, che legava il record di tutti i tempi del PGA Tour di Sam Snead. Anche questo è arrivato dopo un lungo periodo lontano dal torneo di golf di quasi due mesi.

Alla domanda di martedì, se ciò gli ha dimostrato che può vincere dopo un lungo licenziamento, Woods ha dichiarato: “Bene, vorrei dire che vincerò l’evento. Questo è il mio intento. Se questo accade fuori domenica … speriamo che sia così. Non c’è motivo per cui non posso farlo di nuovo questa settimana. Devo solo andare là fuori e fare il mio lavoro e farlo accadere “.

Woods ha indicato che si sente meglio fisicamente di quanto non lo sia stato da molto prima del suo ultimo torneo, il Genesis.

“Fisicamente, ero molto rigido a Los Angeles.” Egli ha detto. “Non mi muovevo così bene. (La mia) schiena non era del tutto libera. Faceva freddo. Non stavo colpendo la palla molto lontano, non stavo giocando molto bene, e di conseguenza ho finito per ultimo.

“Cinque mesi dopo, sono stato in grado di allenarmi molto. Mi sento molto meglio di allora. Sono stato in grado di allenarmi e concentrarmi sul tornare alla velocità e tornare alla velocità del torneo, quindi come mi sono spostato a “The Match” e potendo progredire da allora. “


Woods non è più disponibile dalla tragica morte di George Floyd per mano della polizia di Minneapolis, e gli è stato chiesto martedì se ha avvertito una “differenza positiva” in termini di problemi di ingiustizia razziale che hanno afflitto il paese a seguito di protesta e consapevolezza.

READ  Juve-Sarri, gelido addio: ma sui social si smaschera un bianconero

“Penso che il cambiamento sia fantastico”, ha detto Woods. “Finché apportiamo modifiche senza ferire gli innocenti, e sfortunatamente è successo. Spero che non accada in futuro. Ma un movimento e un cambiamento sono fantastici. Ecco come si sviluppa la società. È così che cresciamo. È così che andiamo avanti. Ecco come abbiamo equità.

“Sfortunatamente, lungo la strada abbiamo perso vite innocenti, e speriamo di non perdere più in futuro mentre ci spostiamo in un posto molto migliore socialmente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *