Juhi Parmar

Juhi Parmar parla del suo ruolo iconico Kumkum, il primo ruolo audace in Shaheeen e le donne negli spettacoli televisivi di oggi

Juhi ParmarPR

Potremmo averla vista in molti ruoli negli ultimi due decenni, ma il ruolo che l’ha resa un nome familiare era quello di Kumkum. In una chat a ruota libera, Juhi Parmar rivela com’è stato interpretare un personaggio così iconico in un’età così tenera e altro.

Non importa quanti ruoli potenti svolgi, ogni volta che uno sente il tuo nome, veniamo immediatamente riportati ai tuoi giorni di Kumkum. Prima di ciò, eri stato visto anche a Choodiyan. Tuttavia, hai fatto una scelta audace di presentare in Shaheen. È stato un ruolo rivoluzionario, ma non molti avrebbero potuto prevedere che lo spettacolo sarebbe stato ammirato così tanto. Certamente non era un ruolo che un’aspirante attrice avrebbe osato assumere. Cosa ti ha fatto iscrivere a questo?

Sento che ogni aspirante attore vorrebbe davvero fare uno spettacolo come Shaheen. Shaheen non era solo un ruolo da protagonista, ma anche un personaggio molto intenso che ho interpretato a 19 anni. Quindi ho avuto la fortuna di avere avuto l’opportunità di interpretare un personaggio del genere. Shaheen è stato un personaggio che mi ha fatto notare come attore nel settore! Quindi direi che qualsiasi attrice al mio posto avrebbe adorato interpretare il personaggio che ho interpretato.

Quanto tempo dopo aver girato per Kumkum ti sei reso conto che il tuo personaggio era diventato iconico?

Quando lo spettacolo è stato lanciato, sapevamo tutti che si trattava di un successo immediato, ma la prima realizzazione dello spettacolo che divenne un grande successo è arrivata dopo un anno in onda. Fu quando si verificarono i primi premi parivaar della stella, dove fu assegnato il miglior premio bahu sia a Kumkum che a Tulsi. Ho condiviso il mio premio con Tulsi che era il bahu più iconico sullo schermo di allora, ma sono stato anche votato dal pubblico grazie al quale ho potuto condividere il premio con lei. Dopo di che mi sono reso conto di quanto fosse iconico lo spettacolo e il personaggio.

Juhi Parmar

Juhi ParmarInstagram

Se c’era una cosa, ora potresti cambiare il personaggio di Kumkum per soddisfare l’attuale generazione di pubblico. Cosa sarebbe?

Non vorrei cambiare nulla del personaggio “Kumkum”, perché Kumkum era una moglie, una figlia, una nuora, una madre e una donna perfette perfette. Non c’era nulla che le mancasse in quanto era una persona che poteva fare qualsiasi cosa! In realtà sento che Kumkum era uno spettacolo in anticipo sui tempi perché abbiamo mostrato il Devar Bhabhi Jodi che era molto amato. E quando Kumkum si è sposato con Sumit è stato molto amato ed è diventato una coppia così iconica che la gente ricorda ancora che è una delle migliori coppie della televisione indiana. Quindi proiettare il personaggio in un modo da Devar e Bhabi che è diventato una coppia, è stato un angolo molto audace nello spettacolo, e il modo in cui la gente lo ha accettato è stato adorabile! Sento che la gente amava davvero lo spettacolo allora, e sento che anche il pubblico di oggi amerà Kumkum tanto quanto lo era allora!

Pensi che le donne nella maggior parte degli spettacoli di oggi siano progredite o siano semplicemente regredite?

Le donne erano già state ritratte come personalità molto forti perché la televisione è un mezzo per le donne! Anche oggi sono rappresentati in modi molto forti. Anche se il contenuto è un mix di entrambi, poiché ci sono alcuni spettacoli che hanno trame regressive, ma poi ci sono quegli spettacoli che mostrano anche donne di questa nuova era. La televisione ha un sacco di spettatori, quindi ci deve essere contenuto per soddisfare tutti.

READ  Quello che fanno gli Stati Uniti sull'idrogeno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *