Il produttore di bidet Tushy vuole rinominare lo stadio di Buffalo Bills

Il produttore di bidet Tushy vuole rinominare lo stadio di Buffalo Bills

I fan di Buffalo Bills si sono lamentati per anni che il loro stadio sembra una schifezza – e ora, potrebbe avere un nome a tema toilette da abbinare.

La società di bidet di lusso Tushy ha annunciato un’offerta per i diritti di denominazione allo stadio di Bills a Orchard Park, New York, dopo che l’attuale sponsor New Era è stato ritirato dal suo accordo sui diritti di denominazione con la squadra.

Secondo quanto riferito, l’accordo della compagnia valeva $ 12,5 milioni e avrebbe ribattezzato la sede “TUSHY Stadium”.

Come parte del piano, Tushy spera di fare un tuffo negli sport del college: “Supponendo che l’offerta sia accettata, TUSHY vorrebbe lavorare per portare una partita di calcio del college a Orchard Park e ospitare il primo” Toilet Bowl “in assoluto” ” la società ha detto in un comunicato stampa ampiamente condiviso su Twitter.

Inoltre, sono inclusi nell’accordo centinaia di servizi igienici portatili dotati di bidet Tushy per il parcheggio e le aree di sbarramento delle bollette.

Lo stadio di Bills è una delle arene più antiche ancora in uso nella NFL. Originariamente aperto come Rich Stadium nel 1973, i Bills hanno venduto per la prima volta i diritti di denominazione nel 2016.

L’offerta segue un anno stellare per il produttore di bidet, che sembra essere pieno di denaro durante la pandemia di coronavirus. Quando gli Stati hanno iniziato a bloccare, Tushy ha visto un forte aumento delle vendite mentre i consumatori hanno iniziato a accumulare carta igienica, secondo la pubblicazione commerciale Crunchbase.

All’inizio di aprile, Tushy ha avuto diversi giorni di vendite notevoli, a quanto si dice ha venduto oltre $ 1 milione di bidet in un giorno.

READ  Virus, negli Stati Uniti ha superato i 5 milioni di casi. Le vittime sono 162mila

Non è chiaro, tuttavia, se l’offerta di Tushy sarà presa sul serio. Rapporti MarketWatch che il precedente sponsor dello stadio ha pagato i conti circa tre volte l’offerta di Tushy per i diritti di denominazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *