Il premier pakistano Imran Khan sbattuto per aver detto che Osama Bin Laden è stato “martirizzato”

Gli americani vennero ad Abbottabad e uccisero Osama bin Laden. Lo martirizzò: Imran Khan

Islamabad

Giovedì, il primo ministro pakistano Imran Khan ha avuto un forte contraccolpo dopo aver dichiarato che l’ex leader di Al Qaeda, Osama bin Laden, è stato “martirizzato”.

Imran Khan ha fatto il commento in parlamento mentre descriveva la storia delle relazioni travagliate del Pakistan con gli Stati Uniti da quando le forze speciali americane hanno ucciso bin Laden nel 2011 nella città settentrionale di Abbottabad.

“Gli americani vennero ad Abbottabad e uccisero Osama bin Laden. Lo martirizzarono”, ha detto Imran Khan.

Il primo ministro ha dovuto affrontare il contraccolpo di figure di opposizione e osservatori a seguito del discorso televisivo.

“Imran Khan ha armeggiato con la storia, dichiarando Osama bin Laden come martire oggi”, ha detto al parlamento l’ex ministro degli Esteri Khawaja Asif.

“I musulmani di tutto il mondo stanno lottando a causa della discriminazione che devono affrontare a causa del recente terrorismo e il nostro Primo Ministro peggiora la situazione definendo Obl un martire dell’Islam!” Meena Gabeena, attivista pakistana, ha dichiarato su Twitter.

Il Pakistan ha ufficialmente negato di sapere che Bin Laden si nascondeva nel paese fino a quando non è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco in un raid notturno il 2 maggio 2011.

L’incidente è stato un grave imbarazzo nazionale e ha provocato ulteriori legami tra Stati Uniti e Pakistan.

Nel 2015 Asad Durrani, un ex spymaster, ha detto ad Al Jazeera che la potente agenzia pakistana dell’Inter-Services Intelligence (ISI) probabilmente sapeva dove si nascondeva e sperava di usarlo come chip di contrattazione.

READ  In Europa e negli Stati Uniti l'incidenza dell'Alzheimer sta diminuendo

La mente dell’11 settembre è stata rintracciata dopo una caccia all’uomo di 10 anni ad Abbottabad, una città della guarnigione a nord di Islamabad dove ha sede l’accademia militare pakistana, scatenando accuse che le autorità stavano colludendo con il gruppo terroristico.

Imran Khan ha fatto ripetute dichiarazioni controverse nel corso degli anni, anche durante un viaggio negli Stati Uniti nel 2019, quando ha affermato che l’ISI ha fornito a Washington un vantaggio che li ha aiutati a trovare e uccidere Bin Laden.

Il premier diventato giocatore di cricket è stato a lungo criticato dagli avversari per aver eccessivamente simpatizzato con i militanti, con i rivali che una volta lo avevano soprannominato “Taliban Khan”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *