Il DJ LeMahieu degli Yankees ritorna dopo il coronavirus, incerto il giorno di apertura

Il DJ LeMahieu degli Yankees ritorna dopo il coronavirus, incerto il giorno di apertura

Le prospettive degli Yankees sono migliorate un po ‘venerdì, quando DJ LeMahieu ha riferito di allenarsi in primavera 2.0 dopo la sua battaglia con COVID-19.

L’All-Star ha preso terra sul campo allo Yankee Stadium e Aaron Boone ha dichiarato di essersi allenato e colpito nella gabbia di battuta, ma il manager ha aggiunto che non è pronto a dire se LeMahieu sarà disponibile per il giorno di apertura a Washington giovedì.

“Non voglio impegnarmi in un modo o nell’altro”, ha detto Boone. “Lo diamo il bentornato all’edificio e vedremo dove siamo i prossimi due giorni.”

Il manager ha aggiunto che LeMahieu si allenerà e colpirebbe di nuovo allo Yankee Stadium sabato e la squadra aveva tracciato una mappa per i prossimi quattro o cinque giorni per aiutarlo a fargli vivere i pipistrelli “probabilmente nei prossimi due giorni”.

Boone ha riconosciuto che sarebbe stato difficile per LeMahieu essere pronto così presto dopo aver perso tutto l’allenamento primaverile 2.0.

“Sarebbe una svolta piuttosto rapida, ovviamente”, ha detto Boone. “Prima di tutto, vogliamo assicurarci di riportarlo in modo sicuro e intelligente e quando torna, è pronto a partire.”

Yankees
DJ LeMahieu mette a terra palle di terra.Charles Wenzelberg / New York Post

LeMahieu è stato inserito nella lista dei feriti prima dell’apertura ufficiale del campo. Otterrà il maggior numero possibile di pipistrelli vivi durante la settimana successiva per determinare se sta per affrontare l’asso destro Max Scherzer proprio fuori dal cancello, ma gli Yankees sentono che la sfida più grande potrebbe essere vedere se è all’altezza rigore di suonare ogni giorno dopo essere stato fuori.

“In gran parte è, ‘Dove sono costruite le sue gambe?” Disse Boone. “Può giocare ogni giorno con nove partite inning. … Non mi preoccupo così tanto che DJ trovi i suoi tempi. Sono abbastanza sicuro che tornerà presto. “

READ  Atletico Madrid, Simeone: "Stagione lunghissima, stasera abbiamo dato tutto"

L’approccio di LeMahieu al piatto dà la sicurezza agli Yankees che non sarà influenzato tanto dal licenziamento come alcuni altri potrebbero essere.

“È una cosa individuale, ma quando sei uno dei migliori al mondo a bat-to-ball, accumuli più velocemente”, ha detto Boone LeMahieu, il cui .893 OPS di un anno fa era dietro solo a Aaron Judge .921 tra i giocatori di tutti i giorni nella gamma Yankee.

Invia le tue domande su Yankees qui per ricevere una risposta in un prossimo postbag post

L’allenatore marcatore Marcus Thames concorda con la valutazione di LeMahieu di Boone, con un avvertimento.

“È un topo da baseball”, ha detto Thames. “Conosce il suo swing e sa cosa stanno cercando di fargli. Quella parte lo aiuterà, ma è ancora umano. Deve ottenere alcune ripetizioni “.

A LeMahieu non è stato permesso di essere allo Yankee Stadium per l’allenamento primaverile 2.0 fino a quando non è risultato negativo due volte. Gli Yankees hanno tre giochi espositivi in ​​arrivo prima dell’inizio della stagione regolare.

E la preoccupazione principale degli Yankees è che il 32enne rimanga sano.

“Ci prenderemo il nostro tempo e ci assicureremo che sia in buona salute”, ha detto Thames. “Non vogliamo affrettarlo. DJ ha lavorato molto duramente anche quando lo spegnimento [was happening] a Tampa. Era lì a trovare lavoro. Ci prenderemo lentamente e ci farà sapere quando sarà pronto “.

Non è un’impresa facile considerando le incognite del coronavirus.

“Stiamo imparando come il resto del mondo e l’industria medica sempre più su questo virus e sui suoi effetti”, ha detto Boone. “Colpisce così tante persone diverse in così tanti modi diversi. Immagino sia un po ‘di conforto nel caso di DJ, anche se ha continuato a essere positivo, si è sentito sempre normale “.

READ  Atletico Madrid, Simeone: "Stagione lunghissima, stasera abbiamo dato tutto"

Per ora, Boone è incoraggiato ad avere solo il battitore più consistente degli Yankees.

“Ovviamente, tutti sono entusiasti di vedere” The Machine “nell’edificio”, ha detto Boone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *