Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti esprime preoccupazione per le repressioni sotto "l'ultimo dittatore europeo"

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti esprime preoccupazione per le repressioni sotto “l’ultimo dittatore europeo”

Secondo i rapporti, centinaia di persone sono state violentemente disperse e arrestate in Bielorussia tra le proteste per l’esclusione dei candidati che correvano contro Alexander Lukashenko. I giornalisti erano tra i detenuti.

“Siamo profondamente preoccupati per le recenti notizie di arresti di massa e detenzioni di attivisti e giornalisti pacifici, a seguito della squalifica di due importanti candidati dell’opposizione in vista delle elezioni presidenziali di agosto”, ha detto un portavoce in risposta a un’inchiesta della CNN.

“Continuiamo a sollecitare il governo della Bielorussia a prendere provvedimenti per migliorare i suoi risultati in materia di diritti umani e democrazia e rispettare i suoi impegni OSCE”, hanno affermato. “Il rispetto delle libertà fondamentali, comprese le libertà di riunione, espressione e associazione pacifiche è fondamentale per rafforzare le relazioni bilaterali USA-Bielorussia”.

In una dichiarazione in occasione della festa nazionale della Bielorussia del 3 luglio, il segretario di Stato Mike Pompeo ha esortato il “governo della Bielorussia a fare tutto il possibile per garantire che le prossime elezioni siano libere ed eque”.

“Ciò include il diritto di una vasta gamma di candidati a partecipare alla campagna, il diritto dei cittadini di riunirsi pacificamente e parlare liberamente, e un conteggio delle elezioni aperto ed equo. Tutte queste libertà fondamentali sono necessarie per garantire la continua indipendenza e sovranità di Bielorussia “, ha detto.

“Gli Stati Uniti sono incoraggiati dalle crescenti relazioni tra le nostre due nazioni e si impegnano ad aiutare la Bielorussia a sviluppare e diversificare la sua economia. Gli Stati Uniti ribadiscono il loro impegno a lavorare con tutti i bielorussi mentre costruisci un futuro luminoso, sicuro e democratico, “Disse Pompeo.

Washington e Minsk hanno preso provvedimenti per normalizzare le relazioni diplomatiche. A febbraio, Pompeo è diventato il più alto funzionario del governo degli Stati Uniti per visitare il paese da decenni e ha incontrato l’uomo forte bielorusso, che governa il paese dal 1994.

Alla fine di aprile, la Casa Bianca ha annunciato la sua nomina a Ambasciatore degli Stati Uniti in Bielorussia. Se confermati, sarebbero i primi ambasciatori degli Stati Uniti a Minsk dal 2008, quando il governo bielorusso espulse l’ambasciatore e 30 diplomatici statunitensi su 35. Il Dipartimento di Stato ha annunciato l’intenzione di scambiare ambasciatori a settembre 2019.
READ  Madre e figlio sono scomparsi sulla Messina-Palermo, sono stati indagati due laghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *