NY, NJ e CT richiedono una quarantena di 14 giorni per i viaggiatori provenienti da stati con tariffe Covid-19 elevate

Il Dipartimento della Sanità degli Stati Uniti ordina a CDC di aggiungere nuovamente i dati dell’ospedale al suo sito Web

Lucia Abascal intervista i pazienti da casa sua mentre lavora come tracciante a San Francisco il 25 giugno. Paul Chinn / The San Francisco Chronicle / Getty Images)

Per combattere l’aumento dei casi di coronavirus in California, è necessario disporre di personale sufficiente per la ricerca dei contatti nelle regioni in cui le infezioni da Covid-19 sono in aumento, ha detto alla CNN il principale investigatore del programma di ricerca dei contatti dello stato, ma non tutte le regioni richiedono un uguale numero di traccianti .

“Non sono, al loro livello attuale, non sono in tutti i luoghi”, ha detto l’epidemiologo dell’Università della California, San Francisco (UCSF), il dottor George Rutherford, che guida anche il programma di formazione per la ricerca dei contatti dell’università. “Se lo diffondessimo in modo uniforme, probabilmente non sarebbe sufficiente nelle aree a più alta incidenza.”

I funzionari sanitari, ha affermato, non possono prevedere la quantità di tracce di contatto necessarie in una regione fino a quando i dipartimenti di sanità pubblica non saranno avvisati di risultati positivi, ma i team sono scalabili. “Possiamo chiamare altre persone se c’è un aumento”, ha detto Rutherford.

Con 58 contee nello stato, il numero di traccianti di contatto che lavorano in ciascuna contea dovrebbe essere guidato dal numero di casi confermati, non dalla popolazione totale della contea, ha detto.

“Se ti trovi nella Contea di Modoc, con zero casi, non hai bisogno di un grande team di ricerca dei contatti”, ha aggiunto, aggiungendo che un approccio regionale in alcune parti dello stato potrebbe essere sufficiente a coprire aree senza molti casi . “Sei persone potrebbero coprire, sai, sette o otto contee.”

L’UCSF, con l’assistenza dell’Università della California, a Los Angeles, gestisce un’Accademia di addestramento virtuale per tracciatori di contratti e sta lavorando con lo stato per rafforzare il proprio personale che può seguire le persone che sono state in contatto con qualcuno che è risultato positivo per il virus.

READ  Scambi negli Stati Uniti: attenzione al fenomeno degli investimenti concettuali

Dell’esercito di 10.000 rilevatori di contatti che la California ha riunito in risposta alla pandemia, l’Accademia ha addestrato finora 6.700 persone, ha detto. Poiché i potenziali traccianti vengono identificati dallo stato, vengono rapidamente elaborati e iniziano la formazione, che richiede circa una settimana.

E con l’aumentare del numero di casi confermati, forse aumenta anche la necessità di ulteriori traccianti dei contatti, che effettuano chiamate telefoniche per raggiungere quelli infetti dal virus.

“Lo scorso fine settimana con il suo impeto di casi a San Francisco, la gente stava facendo straordinari”, ha detto. “È stato un grande sudore coprirlo tutto, ma l’abbiamo coperto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *