State map of the United States, projecting outlook for Senate elections for November 2020

I segni di una frana democratica sono ovunque

* Le valutazioni del presidente Trump sulla sua gestione della pandemia di coronavirus continuano a crollare. In un nuovo sondaggio di Washington Post-ABC News, solo il 38% ha approvato il modo in cui Trump ha gestito il virus mentre il 60% non ha approvato. A marzo, il 51% approvava il modo in cui Trump gestiva la pandemia mentre il 45% non approvava lo stesso sondaggio. Mentre il pubblico si è inacidito sulla capacità di Trump di gestire la pandemia di coronavirus, si è anche fortemente mosso a favore di Joe Biden nel sondaggio elettorale generale. L’ex vicepresidente guida Trump 15 e 11 punti in due nuovi sondaggi nazionali pubblicati questa settimana.

* I democratici hanno un vantaggio a due cifre nell’identificazione del partito. In un nuovo numero di Gallup, il 50% degli americani si identifica come democratico o credente democratico mentre il 39% si descrive come repubblicano o credente repubblicano. Questo è un grande cambiamento rispetto a gennaio, quando i repubblicani avevano un vantaggio dal 47% al 45% sull’identità del partito nel sondaggio Gallup e una rapida accelerazione del vantaggio dei democratici anche da maggio, quando i democratici avevano un vantaggio di 3 punti sulla questione dell’identità del partito.

* I democratici stanno schiacciando i repubblicani nella raccolta fondi. I candidati democratici agli 11 concorsi del Senato più competitivi nel paese hanno raccolto $ 67,3 milioni collettivi tra il 1 aprile e il 30 giugno — $ 20,5 milioni Di Più rispetto alle loro controparti repubblicane, secondo le tabulazioni fatte dal Wall Street Journal. La storia è la stessa nella Camera in cui i candidati democratici hanno raccolto $ 457 milioni nel secondo trimestre del 2020 rispetto ai $ 365 milioni per i candidati repubblicani. E, come centro per la politica reattiva, che ha fatto quel calcolo, osserva:

“Quella differenza di raccolta fondi è ancora maggiore nei distretti swing attualmente detenuti da operatori democratici ben finanziati.

“Recenti dichiarazioni mostrano che i democratici stanno allargando il divario. In 13 gare che tengono primarie a giugno e luglio considerate competitive dal Rapporto politico Cook, i democratici storici hanno 9 volte più denaro in banca – da $ 40 milioni a $ 4,5 milioni – rispetto a gli sfidanti repubblicani meglio finanziati “.

Handicap politici stanno prendendo atto.

Venerdì, il rapporto politico di Cook ha spostato 20 (!) gare di casa a favore dei democratici – uno spostamento senza precedenti verso una parte. Come scrisse David Wasserman, editore House:

“L’abissale sondaggio del presidente Trump dall’inizio della pandemia sta mettendo seriamente a repentaglio le fortune del GOP. Potremmo avvicinarci al punto in cui decine di repubblicani della Camera dovranno decidere se liberare il presidente ed eseguire un messaggio” controlla e bilancia ” , offrendo un’assicurazione agli elettori contro i democratici del Congresso che si spostano troppo a sinistra sotto una potenziale amministrazione di Biden ….

“… I repubblicani hanno iniziato il ciclo sperando di ottenere 18 seggi per riconquistare la maggioranza. Ora stanno solo cercando di evitare una ripetizione del 2008, quando non solo hanno perso la presidenza ma sono stati sommersi dai soldi dei democratici e hanno perso persino più seggi alla Camera dopo aver perso 30 seggi e controllo due anni prima. Per la prima volta in questo ciclo, i democratici hanno almeno una buona possibilità di ottenere seggi alla Camera come repubblicani su base netta “.

“Il Senato è in gioco da almeno nove mesi, ma le possibilità democratiche di ottenere il controllo della camera sono notevolmente migliorate nelle ultime settimane …

“… I democratici hanno bisogno di un guadagno netto di quattro seggi per la maggioranza, ma possono controllare il Senato guadagnando tre seggi e vincendo alla Casa Bianca. Mancano meno di quattro mesi al giorno delle elezioni, il risultato più probabile è un guadagno netto democratico di 3-5 seggi al Senato. Dato che Biden ha un chiaro vantaggio nella corsa presidenziale, ciò significa che i democratici hanno maggiori probabilità di non ottenere il controllo del Senato “.

A livello presidenziale, Trump è altrettanto in cattive condizioni. Il Cook Report dà a Biden 279 voti elettorali nelle solide, probabili o inclinate categorie democratiche rispetto a soli 188 per Trump. Questa settimana il Sfera di cristallo dell’Università della Virginia spostò sette roccaforti repubblicane tradizionali – Alaska, Indiana, Kansas, Missouri, Montana, Carolina del Sud e Utah – dagli stati repubblicani sicuri ai probabili stati repubblicani e nella lista delle potenziali razze competitive nella corsa presidenziale.

“È improbabile che Trump vincerà se i sondaggi continuano ad apparire come fanno adesso. E se questi numeri rappresentano una nuova normalità, dobbiamo tenere conto della possibilità che queste elezioni non saranno particolarmente vicine e che i nuovi stati potrebbero entrano in gioco. In altre parole, se il quadro nazionale rimane triste per Trump, lo slittamento che ha visto all’inizio di quest’anno non si limiterebbe a una manciata di stati di oscillazione “.

In breve: tutti i segnali ci sono che questa potrebbe essere una frana su e giù per il voto per i democratici. Sì, le cose potrebbero cambiare tra oggi e il 3 novembre. Ma, data l’ostinazione di Trump nel rifiutare di ammettere i suoi errori nel trattare con il coronavirus e gli attuali picchi in alcuni degli stati più popolosi del paese, un simile cambiamento sembra molto, molto improbabile al momento.

READ  ma ora il virus sta causando meno vittime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *