I ritratti della Casa Bianca di Bill Clinton e George W. Bush si spostarono dallo spazio prominente a quello usato raramente

I ritratti della Casa Bianca di Bill Clinton e George W. Bush si spostarono dallo spazio prominente a quello usato raramente

La tradizione della Casa Bianca prevede che ai ritratti dei più recenti presidenti americani venga assegnato il posizionamento più importante, all’ingresso della residenza esecutiva, visibile agli ospiti durante gli eventi ufficiali.

Questo è avvenuto almeno l’8 luglio, quando il presidente Donald Trump ha dato il benvenuto al presidente messicano Andrés Manuel López Obrador. I due si fermarono nella Sala della Croce della Casa Bianca e fecero osservazioni, con i ritratti di Clinton e Bush che guardavano essenzialmente come erano stati durante il primo mandato di Trump.

Ma nei giorni successivi i ritratti di Clinton e Bush furono spostati nella sala da pranzo della vecchia famiglia, una piccola stanza usata di rado che non viene vista dalla maggior parte dei visitatori.

Ciò colloca i dipinti ben al di fuori del punto di vista di Trump nella Casa Bianca. Nella loro posizione precedente, le foto sarebbero state viste quotidianamente mentre Trump scende la scala dalla sua residenza privata al terzo piano o quando ospita eventi al piano statale della Casa Bianca. Ora, sono appesi in uno spazio utilizzato principalmente per conservare tovaglie e mobili inutilizzati.

La Casa Bianca non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento.

Il ritratto dell’ex presidente Barack Obama non dovrebbe essere svelato per una cerimonia formale durante il primo mandato di Trump, un segno dell’aspra relazione tra il 44 ° e il 45 ° presidente. Trump ha accusato Obama di crimini non comprovati e non specificati e ha messo in dubbio che Obama sia nato negli Stati Uniti da anni.

Trump ha, meno frequentemente, denigrato allo stesso modo Bush e Clinton. Nel suo libro, John Bolton, ex consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, ha scritto che Trump ha “disprezzato” entrambi i presidenti di Bush, e le persone che hanno familiarità con le conversazioni dicono che Trump ha definito George W. Bush “stupido”. Allo stesso modo Trump ha castigato Clinton, il marito del suo rivale presidenziale del 2016, Hillary Clinton, e ha suggerito di essere un cattivo presidente.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Trump non ha parlato ampiamente con nessuno dei due come presidente, sebbene li abbia salutati entrambi di persona durante il funerale di George H.W. Bush a dicembre 2018.

Il ritratto di Bush è stato sostituito da quello di William McKinley, il 25 ° presidente della nazione, assassinato nel 1901, e il ritratto di Clinton è stato sostituito da uno di Theodore Roosevelt, che è subentrato a McKinley, tre persone che hanno visto i ritratti questa settimana raccontarlo CNN.

Trump ha mostrato più affinità per quei predecessori rispetto ai suoi più recenti. All’inizio del suo mandato ha chiesto di invertire un cambio di nome dell’era Obama per la montagna più alta degli Stati Uniti, da Denali al Monte McKinley. E quest’estate ha denunciato la decisione di rimuovere una statua di Roosevelt dall’esterno del Museo di Storia Naturale di New York che alcuni hanno affermato che simboleggiava la discriminazione razziale.

“Ridicolo, non farlo”, ha detto Trump.

Le fotografie delle nuove location dei ritratti sono state riviste dalla CNN, che mostra i ritratti di Clinton e Bush ora appesi nella sala da pranzo della vecchia famiglia, un piccolo spazio al largo della grande sala da pranzo di stato. La sala da pranzo della vecchia famiglia è usata a malapena nell’amministrazione Trump, hanno detto gli aiutanti, ed è stata tolta dall’elenco dei luoghi visitati durante i tour della Casa Bianca prima che la pandemia chiudesse il palazzo esecutivo al pubblico.

“Il presidente e la signora Trump non volevano che quella sala fosse esposta in tournée pubbliche”, ha detto un funzionario separato, aggiungendo che la stanza era diventata essenzialmente un magazzino negli ultimi tre anni.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

La sala da pranzo della vecchia famiglia era stata rinnovata nel 2015 da Michelle Obama, con donazioni dall’associazione storica della Casa Bianca privata, e per la prima volta è stata aperta al pubblico per la visualizzazione. La sala, istituita dal presidente e dalla signora John Quincy Adams nel 1825, era decorata con arte moderna, tra cui “Resurrection” di Alma Thomas, la prima artista di sesso femminile nera a far parte della collezione permanente della Casa Bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *