Ex-officer who knelt on George Floyd's neck in custody

Gli ufficiali di correzione affermano di essere stati esclusi dal pavimento di Derek Chauvin a causa del loro colore della pelle

Gli ufficiali sostengono che il 29 maggio, quando Chauvin fu accusato di omicidio per la morte di George Floyd, gli fu detto di riferire al terzo piano della prigione.

“Quando siamo arrivati ​​al 3 ° piano, ci siamo resi conto che gli impiegati di colore della struttura erano tutti su quel piano e che eravamo stati separati dal 5 ° piano”, dove Chauvin doveva essere trattenuto, ha dichiarato un responsabile della discriminazione di un dipendente.

Steve Lydon, sovrintendente della struttura per le correzioni, ha presto invertito la decisione, ma tutti e otto i dipendenti hanno affermato di essere stati “profondamente umiliati” dall’ordine di segregazione “, hanno affermato le accuse di discriminazione.

“Credo che le azioni della Contea di Ramsey siano state discriminatorie perché hanno individuato apertamente e segregato gli ufficiali di colore a causa del nostro colore della pelle”, hanno detto gli ufficiali nelle loro lamentele.

Il funzionario della prigione racconta la sua parte della storia

Lydon disse quando fu informato il 29 maggio che Chauvin sarebbe presto arrivato in prigione, prese la decisione di riassegnare alcuni ufficiali di correzione ad altri posti, secondo una dichiarazione fornita dall’ufficio dello sceriffo della Contea di Ramsey.

Chauvin, che è bianco, e altri ufficiali si inginocchiarono contro Floyd, un uomo di colore, durante un arresto a Minneapolis. La morte di Floyd e il rilascio del video dell’arresto dell’arresto hanno suscitato proteste in tutta la nazione.

“Riconoscendo che l’omicidio di George Floyd avrebbe potuto creare un trauma razziale particolarmente acuto, mi sembrava di avere il dovere immediato di proteggere e supportare i dipendenti che potrebbero essere stati traumatizzati e che potrebbero aver intensificato il trauma in corso dovendo affrontare Chauvin”, ha detto Lydon .

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

“Per cura e preoccupazione, e senza il conforto del tempo, ho preso la decisione di limitare l’esposizione a dipendenti di colore a un sospettato di omicidio che potrebbe potenzialmente aggravare quei sentimenti”.

Lydon ha detto che ha ribaltato la sua decisione con l’ora.

“Poco dopo aver preso la decisione, lo staff di Correzioni ha espresso preoccupazione per la modifica e in 45 minuti ho capito il mio errore e invertito l’ordine”, ha detto.

“Ho quindi incontrato le persone che stavano lavorando in quel momento e ho spiegato loro quale fosse il mio processo di pensiero in quel momento e ho assicurato loro che la decisione era stata presa per loro preoccupazione e non era in alcun modo collegata a una preoccupazione per quanto riguarda la loro professionalità o la sicurezza di Chauvin. ”

“Mi sono reso conto che avevo commesso un errore di giudizio e ho chiesto scuse ai dipendenti interessati”.

In una dichiarazione, l’avvocato degli ufficiali, Bonnie Smith, ha affermato che il cambiamento è arrivato troppo tardi. “A quel punto il danno era stato fatto. I turni erano stati riassegnati e almeno un ufficiale di colore che era stato assegnato al 5 ° piano durante il fine settimana era stato riassegnato a un altro piano per la durata della detenzione di Chauvin nel carcere.”

Secondo una dichiarazione dell’Ufficio dello sceriffo della Contea di Ramsey, i compiti di Lydon sono stati modificati mentre lo sceriffo Bill Fletcher rivede la circostanza per discernere se sono necessarie ulteriori azioni.

Chauvin è stato accusato dai pubblici ministeri di omicidio di secondo grado, omicidio di terzo grado e omicidio colposo di secondo grado per il suo presunto ruolo nella morte di Floyd del 25 maggio.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Gli ufficiali cercano un risarcimento per il disagio emotivo

Il direttore delle comunicazioni del Dipartimento per i diritti umani del Minnesota, Taylor Putz, dice alla CNN che la legge statale non consente all’organizzazione di rilasciare una denuncia per discriminazione o altre informazioni relative a un caso fino alla sua chiusura.

Il capo della polizia di Minneapolis afferma che la famiglia di George Floyd ispirerà i suoi sforzi di riforma

Inoltre, Putz afferma che il Dipartimento non ha chiuso il caso e non può fornire commenti.

Gli ufficiali dell’azione legale si identificano come afroamericani, ispanici, americani delle isole del Pacifico o di razza mista.

Stanno chiedendo che vengano prese misure per garantire che il comportamento discriminatorio non si verifichi mai più nel Centro di detenzione per adulti della Contea di Ramsey, così come un risarcimento per il loro disagio emotivo e la perdita di guadagni, afferma la dichiarazione di Smith.

Smith afferma che uno dei suoi clienti è stato fermato nel mezzo della prenotazione di Chauvin e gli ha detto che non avrebbe trasportato Chauvin nella sua unità, ha detto Smith nella nota.

Un altro ufficiale ha detto che gli ufficiali correttivi di colore sono stati informati nel mezzo della risposta a una chiamata di emergenza che non sarebbero stati autorizzati a completare il protocollo di emergenza fino all’arrivo degli ufficiali bianchi, dal momento che si trattava di andare al quinto piano, Smith ha detto.

“L’ufficio dello sceriffo della Contea di Ramsey ha separato i lavoratori laboriosi del colore da un detenuto di alto profilo solo a causa del loro colore della pelle”, ha affermato Smith nell’affermazione. “Ordinare i dipendenti in base alla razza e al colore della pelle è stato profondamente degradante e umiliante, per non dire illegale. Questi agenti correttivi vengono a lavorare ogni giorno per mantenere la nostra comunità al sicuro e le decisioni sull’occupazione dovrebbero essere prese in base alle loro prestazioni, non al colore della loro pelle “.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *