Al Drago/AFP/Getty Images/FILE

Gli Stati Uniti “non stanno andando nella giusta direzione”, afferma Fauci

Al Drago / AFP / Getty Images / FILE

La pandemia di coronavirus negli Stati Uniti non sta andando in una direzione positiva, ma è possibile bilanciare il desiderio di riaprire con precauzioni che possono aiutare a rallentare la diffusione del coronavirus, ha affermato il dott. Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive un’intervista a JAMA giovedì.

“Penso che sia abbastanza ovvio che non stiamo andando nella giusta direzione”, ha detto.

Mercoledì, più di 50.000 nuove infezioni sono stati segnalati negli Stati Uniti e almeno 23 negli Stati Uniti avevano in pausa o ripristinato i piani di riapertura.

Fauci ha affermato che non si tratta né di sostenere la riapertura né di sostenere misure di sanità pubblica. “C’è la sensazione di un fenomeno tutto o nessuno, in cui sei in blocco o stai per dire … al diavolo potrebbe interessare e lasciar perdere tutto”, ha detto.

“Il modo migliore, come mezzo per aprire il paese in modo sicuro, è usare con prudenza le misure di sanità pubblica”, ha detto Fauci. “Non è salute pubblica contro l’apertura.”

La guida è particolarmente rilevante in quanto la nazione entra in un fine settimana di vacanza tra nuove prove che suggeriscono che il virus è diventato mutazione più contagioso.

“Sembra che una particolare mutazione possa rendere il virus più trasmissibile”, ha detto Fauci. Ricerca rilasciato Giovedì suggerisce che la mutazione non rende le persone più malate.

Fauci ha affermato che il testing del pool, una strategia che testa più campioni contemporaneamente, può essere un utile strumento di sorveglianza. È particolarmente utile quando non ci sono molti casi di virus in una comunità.

READ  Quello che fanno gli Stati Uniti sull'idrogeno

“Se hai una situazione in cui hai una penetranza molto bassa, ma vuoi assicurarti che sia bassa, è molto meglio fare test di pool piuttosto che provare a fare test individuali nella comunità”, ha detto. “Risparmia risorse. Risparmia tempo. Risparmia attrezzatura e fa risparmiare denaro. “

Fauci ha affermato che i test in piscina, insieme allo screening intermittente, potrebbero tornare utili quando le università riapriranno in autunno.

Per le scuole elementari, ha raccomandato di prendere decisioni in base all’attività virale all’interno di determinate regioni. “Nell’ambito di una valutazione prudente della sicurezza per i bambini e dell’impatto sulla comunità, dovremmo cercare il meglio possibile per riportare i bambini a scuola”, ha affermato.

Ascolta di più:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *