Dove stanno i Mets mentre il lungo licenziamento della MLB sta per finire

Dove stanno i Mets mentre il lungo licenziamento della MLB sta per finire

I giocatori di Mets hanno già iniziato a entrare a New York, con la maggior parte prevista per l’arrivo nel fine settimana. La data del rapporto per Spring Training 2 è mercoledì, con il primo allenamento della squadra al Citi Field previsto per due giorni dopo.

In primo luogo, ci saranno test di coronavirus condotti su giocatori e personale e quarantene di due giorni. I test continueranno a giorni alterni durante le tre settimane di accampamento e la stagione regolare. Fa tutto parte degli estesi protocolli di MLB per mantenere i giocatori al sicuro e lo sport in esecuzione.

I Mets potrebbero facilmente finire prima o durare in una stagione di 60 partite. Ma solo il fatto che possano arrivare a giocare in una stagione 2020 che ad un certo punto sembrava completamente persa dovrebbe essere considerato un piacere per i loro fan.

Quando abbiamo lasciato

I Mets erano a 14 giorni dall’apertura della stagione a Washington quando la MLB interruppe l’allenamento primaverile a marzo a causa dell’epidemia di COVID-19. Pete Alonso non era ancora tornato a far parte della Lega di Pompelmo, ma non era una preoccupazione tanto quanto lo stressato obliquo di Michael Conforto che minacciava di tenerlo fermo per l’apertura. Da allora Conforto si è ripreso.

Pete Alonso
Pete AlonsoAnthony J. Causi

Noah Syndergaard era ancora in rotazione quando il campo fu sospeso, ma da allora è stato sottoposto a un intervento chirurgico di Tommy John che lo terrà messo da parte nel 2021. Tale sviluppo ha lasciato la probabile rotazione come Jacob deGrom, Marcus Stroman, Rick Porcello, Steven Matz e Michael Wacha.

J.D. Davis si era ripreso da una spalla sinistra inceppata che aveva subito all’inizio dell’allenamento primaverile e si stava allenando alla terza base. Il roster è apparso quasi pronto, ma c’erano dubbi sul fatto che Dellin Betances sarebbe stato costruito abbastanza per aprire la stagione nell’arena o se avrebbe avuto bisogno di un prolungato allenamento primaverile.

READ  Barcelona-Bayern 2-8, sconfitta record nella storia blaugrana

Cosa cercare al ritorno (non COVID)

Le tre All-Stars della scorsa stagione, Jacob deGrom, Alonso e Jeff McNeil, sono i protagonisti, ma un potente schieramento potrebbe diventare ancora più forte con Yoenis Cespedes.

Come riportato da The Post mercoledì, c’è una forte possibilità che il veterano outfielder sia pronto per la formazione del giorno di apertura dopo aver perso gli ultimi due anni rimodellando da interventi chirurgici al tallone e fratture alla caviglia.

McNeil, Alonso, Conforto, Cespedes, Robinson Cano e Davis colpiscono in successione è solo un’idea che il manager Luis Rojas può prendere in considerazione. O forse Rojas vuole Amed Rosario o Brandon Nimmo in cima all’ordine di battuta, con McNeil al sesto posto.

Jacob deGrom
Jacob deGromAnthony J. Causi

Non è ancora chiaro se Jed Lowrie avrà l’opportunità di contribuire potenzialmente.

Dominic Smith probabilmente merita un’opportunità per giocare la maggior parte del tempo, ma i Mets sono affollati nelle sue due posizioni (prima base e angolo esterno), lasciandolo molto probabilmente in un ruolo da colpire. Jake Marisnick è arrivato in uno scambio con gli Astros per fornire una difesa in ritardo nel campo centrale e probabilmente inizierà contro i lanciatori mancini.

Il mistero continuerà sul fatto che Edwin Diaz possa rimbalzare dopo la sua stagione deludente del 2019. Idealmente, i Mets vorrebbero lasciare Seth Lugo in un ruolo di ambientazione in cui potrebbe lanciare innings multipli se necessario. Perché quel progetto funzioni, Diaz, Jeurys Familia o Betances devono chiudere la nona.

Cosa cercare al ritorno (COVID)

L’incertezza abbonderà, a seguito di un licenziamento di 3 mesi e mezzo che includeva un’aspra disputa economica tra giocatori e proprietari.

READ  Barcelona-Bayern 2-8, sconfitta record nella storia blaugrana

“La mia preoccupazione è chi può dire se possiamo finire [the season] o no – i governi o il commissario? ” un giocatore di Mets ha detto in un messaggio di testo a The Post. “O dai ragazzi che si ammalano? So che nulla è nelle nostre mani, purtroppo. Il tutto mi preoccupa per lo sport. “

A un secondo giocatore di Mets è stato chiesto in un messaggio di testo se la stagione più breve offre a qualsiasi squadra un vantaggio.

“Sarà lo stesso per tutti e vogliamo solo giocare”, ha detto il giocatore.

I giocatori dovranno controllare la loro temperatura almeno due volte al giorno. Un giocatore che si registra oltre i 100,4 gradi non potrà accedere al campo da baseball. Poiché la temperatura corporea può aumentare rapidamente se una persona sta sudando, i giocatori e il personale possono evitare anche brevi passeggiate al campo da baseball, optando per il trasporto con aria condizionata, nei giorni umidi in alcune città.

Per le prime due settimane della stagione, le squadre potranno trasportare 30 giocatori. Ciò potrebbe significare un terzo ricevitore per i Mets, consentendo a Tomas Nido e Rene Rivera di servire da backup per Wilson Ramos. Walker Lockett, Jordan Humphreys e Drew Smith sono tra i lanciatori che potrebbero trarne beneficio. Smith ha subito un intervento chirurgico a Tommy John durante gli allenamenti primaverili della scorsa stagione e si prevede che questo giugno tornerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *