Donald Trump si ritira formalmente dagli Stati Uniti dall’OMS: il senatore Robert Menendez

Donald Trump ha formalmente ritirato gli Stati Uniti dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Washington, Stati Uniti:

Il presidente Donald Trump ha formalmente avviato il ritiro degli Stati Uniti dall’Organizzazione mondiale della sanità, rimediando alle minacce sulla risposta dell’organismo delle Nazioni Unite al coronavirus, hanno detto funzionari martedì.

Gli Stati Uniti sono il maggior contributo finanziario all’OMS – che guida la lotta contro le malattie globali dalla polio al morbillo e alla salute mentale – ma è sempre più nel mirino di Trump mentre il coronavirus prende un pesante tributo.

Dopo aver minacciato di sospendere i 400 milioni di dollari in contributi annuali negli Stati Uniti e aver quindi annunciato un ritiro, Trump ha formalmente informato il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres di aver avviato il ritiro degli Stati Uniti, ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato.

Il ritiro è effettivo in un anno – 6 luglio 2021 – e Joe Biden, presunto avversario democratico di Trump, è praticamente certo di fermarlo e rimanere nell’OMS se sconfigge Trump alle elezioni di novembre.

Stephane Dujarric, il portavoce di Guterres, ha confermato che gli Stati Uniti hanno dato la sua notifica.

A condizioni stabilite quando gli Stati Uniti entrarono a far parte dell’Organizzazione mondiale della sanità nel 1948, Washington deve dare un preavviso di un anno per ritirarsi e soddisfare i rimanenti obblighi finanziari accertati, ha affermato Dujarric.

“Chiamare la risposta di Trump a COVID caotica e incoerente non gli rende giustizia”, ​​ha dichiarato il senatore Robert Menendez, il massimo democratico del Comitato per le relazioni estere, che ha affermato che il Congresso è stato informato.

READ  Juve-Sarri, gelido addio: ma sui social si smaschera un bianconero

“Questo non proteggerà le vite o gli interessi americani – lascia gli americani malati e l’America da sola”, ha detto.

Trump ha accusato l’Organizzazione mondiale della sanità di parzialità nei confronti della Cina, dicendo che ha ignorato i primi segni di trasmissione da uomo a uomo del virus mortale.

Mentre molti sostenitori della salute pubblica condividono alcune critiche all’OMS, mettono in dubbio quali altri poteri l’organismo mondiale avesse oltre a lavorare con la Cina, dove COVID-19 è stato scoperto per la prima volta alla fine dell’anno scorso.

I critici affermano che Trump sta cercando di deviare le critiche dal suo modo di gestire la pandemia negli Stati Uniti, che ha subito di gran lunga le vittime più gravi di qualsiasi nazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *