Coronavirus nel mondo: infezioni, aggiornamenti e tutte le notizie sulla situazione

Coronavirus nel mondo: infezioni, aggiornamenti e tutte le notizie sulla situazione

Gli Stati Uniti hanno registrato oltre 60.000 nuovi casi di positività al coronavirus per il quinto giorno consecutivo. Ciò è dimostrato dai nuovi rendiconti finanziari della Johns Hopkins University. Nelle ultime 24 ore, infatti, gli infetti sono aumentati di 61.262, con 1.051 morti. Gli Stati Uniti hanno attualmente 4,6 milioni di persone infette e 154.319 morti dall’inizio della pandemia. Anche la situazione in Sudafrica è peggiorata, superando mezzo milione di infezioni.

La situazione nel mondo: grafici e mappe
La cronologia

Australia, blocco a Victoria, nuove restrizioni a Melbourne

Regole più rigorose in Australia. Lo stato di Victoria ritorna per imporre il blocco fino al 13 settembre per contrastare un nuovo aumento del virus. Per la prima volta dall’inizio della pandemia, un coprifuoco notturno a Melbourne, un divieto di matrimoni e gruppi di non più di due persone. Solo una persona può fare la spesa e solo una volta al giorno. Daniel Andrews, Il Primo Ministro dello Stato di Victoria ha dichiarato la “catastrofe” e di essere passato alla Fase 4 per il livello “inaccettabile” di infetto. Anche gli studenti, che sono tornati da poco a scuola, iniziano le lezioni da remoto. Victoria ha registrato 671 nuovi casi Covid-19 e sette morti. In totale, ci sono oltre 18.000 casi di coronavirus e almeno 208 morti in Australia, che ha 25 milioni di abitanti

Il Sudafrica è il più colpito del continente, oltre 500 mila casi

Più di mezzo milione di casi di coronavirus sono stati confermati in Sudafrica, secondo il ministro della sanità del paese. Zwelini Mkhize ha annunciato 10.107 nuovi casi, portando il conteggio a 503.290 infetti e 8.153 morti. Il Sudafrica è il paese più colpito del continente e rappresenta la metà di tutte le infezioni segnalate in Africa.

READ  Scuola, firmato il protocollo per il ritorno sicuro: gli istituti decidono su ingressi sfalsati. Dall'igiene ai test: IL TESTO

California, nuovo record di morte per il virus: 219 in 24 ore

Nuovo record in California che registra altri 219 decessi da coronavirus nelle ultime 24 ore. Il precedente è stato di 197 morti martedì scorso. Un totale di 9.224 pazienti sono morti in California per Covid-19. È lo stato americano più colpito dalla pandemia, il primo a superare mezzo milione di infezioni.

America Latina, ha superato la soglia di 200 mila morti

Il numero di decessi per coronavirus in America Latina ha superato i 200.000, dopo che 191 morti sono stati aggiunti in Perù nelle ultime ore. Vari media internazionali lo hanno riferito citando l’account dell’agenzia Reuters.

Israele, un positivo ministro Covid-19 e altri tre in quarantena

Il comandante della polizia di Gerusalemme Doron Yadid è stato costretto alla quarantena dopo che il ministro di Gerusalemme Rafi Peretz è risultato positivo per il coronavirus. Invece di Yadid, il suo vice, Eli Kazari, subentrerà durante la quarantena di 14 giorni. Dopo che Peretz è risultato positivo al coronavirus, altri tre ministri hanno annunciato che chiuderanno in quarantena: quello dell’educazione, Zèev Elkin, quello del rafforzamento della comunità, Orly Levy-Abekasis e Yaakov Avitan, ministro degli affari religiosi. Il comandante della polizia di Gerusalemme Doron Yadid è stato costretto alla quarantena dopo che il ministro di Gerusalemme Rafi Peretz è risultato positivo per il coronavirus. Invece di Yadid, il suo vice, Eli Kazari, subentrerà durante la quarantena di 14 giorni.


# messaggio-abbonamento{background-color:# f1f1f1;imbottitura:48px 16px;blocco di visualizzazione;margine:32px 0 16px;bordo superiore:2px solido # f3bb02;bordo inferiore:2px solido # f3bb02;posizione:relativa}# abbonamento-messaggio p{font-family:georgia;stile carattere:corsivo;dimensione carattere:24px;altezza della linea:30px;colore:# 3c3c3c;margine inferiore:8px}.subscription-message_author{font-family:side;trasformazione del testo:maiuscolo;dimensione carattere:14px;text-align:right;blocco di visualizzazione;margine inferiore:32 px;margine destro:16px;font-weight:grassetto}# messaggio-abbonamento a{display:block;larghezza:210px;imbottitura:8px;colore:#fff;bordo inferiore:nessuno;colore di sfondo:# e84142;text-align:center;margine:0 auto;bordo-raggio:3px;famiglia di caratteri:side,sans-serif;dimensione carattere:17px;altezza della linea:24px;-webkit-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);–moz-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6)}# messaggio-abbonamento a:hover{background-color:# db1b1c;bordo inferiore:nessuno;-webkit-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);-moz-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6)}

Non siamo una parte, non cerchiamo il consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma siamo in piedi grazie ai lettori che ci acquistano in edicola ogni mattina, guardano il nostro sito Web o si iscrivono a Rep:.
Se sei interessato a continuare ad ascoltare un’altra campana, forse imperfetta e alcuni giorni irritante, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

->

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *