Coronavirus in tutto il mondo, una morte al minuto negli Stati Uniti. Record di infezioni in Romania

Coronavirus in tutto il mondo, una morte al minuto negli Stati Uniti. Record di infezioni in Romania

Gli Stati Uniti e il Brasile superano rispettivamente le 150.000 e le 90.000 morti per coronavirus. Gli Stati Uniti hanno registrato un decesso di coronavirus al minuto mercoledì. Ci furono 1.461 morti, la cifra più alta dal 27 maggio, quando 1.484 furono uccisi. Il tasso di crescita è il più alto negli ultimi due mesi ed è in forte aumento da undici giorni. Picchi di infezioni si verificano in Arizona, California, Florida e Texas. Quest’ultimo è stato il più colpito, con 4.300 morti. Seguono la Florida (2.900) e la California (2.700). Il paese sudamericano ha varcato la soglia dei 90 mila decessi dovuti ai 1.595 registrati nelle ultime 24 ore. Il Ministero della Salute di Brasilia parla anche di 69.074 registrati nelle ultime 24 ore. Record di infezioni in Romania, il paese più colpito dei Balcani.

La situazione nel mondo: grafici e mappe
La cronologia

17 milioni di casi in tutto il mondo

La soglia di 17 milioni di casi di Covid-19 nel mondo è stata superata, secondo il conteggio della Johns Hopkins University, che registra precisamente 17.029.155 infezioni e 667.011 decessi a livello globale. Nell’ultima settimana ci sono stati picchi record nel numero di casi su base giornaliera: il 22 luglio il numero era di 281.500 nuove infezioni, mentre il giorno seguente ha raggiunto 282.800. Negli Stati Uniti, più di mille morti in un giorno: quasi un morto al minuto.

Stati Uniti, l’obbligo di indossare una maschera è attivato nella Camera

L’altoparlante Nancy Pelosi ha annunciato che renderà obbligatorio l’uso della maschera nell’aula dell’American House of Congress. La decisione dopo un deputato repubblicano, Louie Gohmert, che spesso finiva nella tempesta per essersi rifiutato di indossare la maschera, si è rivelato positivo per il test del coronavirus. Buone notizie arrivano dalla squadra del presidente briscola: il ministro della giustizia William Barr risultato negativo per il test del coronavirus.

READ  I 5 deputati con il bonus INPS: lo schiaffo degli insaziabili

Il record drammatico della Romania in Europa

In Romania il nuovo record di infezioni è preoccupante: nelle ultime 24 ore ci sono stati 1.356 casi covidi-19, che hanno portato il totale dall’inizio della pandemia a 49.591. Da ieri ci sono stati altri 35 decessi, il cui numero totale è attualmente 2.304. Il paese dei Balcani rimane il più colpito della regione e il primo in Europa per numero di morti per mille abitanti. Arrivi da Romania in Italia, insieme a quelli bulgari – paesi entrambi membri dell’UE – sono soggetti all’obbligo di una quarantena di 14 giorni.

Il tennis numero uno Barty rinuncia agli US Open: “Temo il virus”

Il numero uno nel mondo del tennis mondiale, l’australiano Ash Barty, rinuncia a partecipare agli US Open per paura del coronavirus. “Ho deciso insieme al mio team di non volare negli Stati Uniti per competere nella Cincinnati WTA e negli US Open … perché il rischio di contagio da Covid-19 è ancora troppo alto”, ha dichiarato il campione in una nota.

In Brasile prima uscita pubblica per Bolsonaro (con maschera)

Prima uscita pubblica dopo la guarigione da Covid-19 per Jair Bolsonaro. Il presidente del Brasile ha partecipato alla cerimonia di premiazione di alcune donne che lavorano nelle aree rurali dell’America Latina, senza prendere la parola. Il leader, tuttavia, indossava una maschera, sebbene negli ultimi mesi abbia ripetutamente ridotto la portata della pandemia. Bolsonaro ha annunciato il 7 luglio di essere risultato positivo al coronavirus. Il buffer è fallito sabato e il presidente è tornato al lavoro.

Regno Unito, la quarantena va da 7 a 10 giorni. Paure per una seconda ondata

Il periodo di quarantena legale in Inghilterra per i sintomi del coronavirus aumenterà da 7 a 10 giorni. Fino ad ora, le persone che avevano tosse, febbre alta o perdita dell’olfatto dovevano rimanere in isolamento per almeno una settimana o fino a quando non stavano meglio. La misura, secondo la BBC, sarà annunciata a breve entro Chris Whitty, capo consigliere medico del governo. Le paure crescono per una seconda ondata di infezioni nelle prossime due settimane.

Australia, il giorno più nero di Victoria

Per l’Australia, il passato è stato il giorno peggiore da quando è iniziata la pandemia globale. In effetti, nel paese sono stati registrati 13 decessi e 700 nuove infezioni. In passato aveva raggiunto 518 casi al giorno, ma una seconda ondata nel Victoria colpì alcune case di riposo e spinse le autorità a imporre nuove restrizioni a Melbourne. Da domenica a Victoria l’obbligo di indossare una maschera verrà attivato quando si esce di casa.

# messaggio-abbonamento{background-color:# f1f1f1;imbottitura:48px 16px;blocco di visualizzazione;margine:32px 0 16px;bordo superiore:2px solido # f3bb02;bordo inferiore:2px solido # f3bb02;posizione:relativa}# abbonamento-messaggio p{font-family:georgia;stile carattere:corsivo;dimensione carattere:24px;altezza della linea:30px;colore:# 3c3c3c;margine inferiore:8px}.subscription-message_author{font-family:side;trasformazione del testo:maiuscolo;dimensione carattere:14px;text-align:right;blocco di visualizzazione;margine inferiore:32 px;margine destro:16px;font-weight:grassetto}# messaggio-abbonamento a{display:block;larghezza:210px;imbottitura:8px;colore:#fff;bordo inferiore:nessuno;colore di sfondo:# e84142;text-align:center;margine:0 auto;bordo-raggio:3px;famiglia di caratteri:side,sans-serif;dimensione carattere:17px;altezza della linea:24px;-webkit-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);–moz-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6)}# messaggio-abbonamento a:hover{background-color:# db1b1c;bordo inferiore:nessuno;-webkit-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);-moz-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6)}

Non siamo una parte, non cerchiamo il consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma siamo in piedi grazie ai lettori che ci acquistano in edicola ogni mattina, guardano il nostro sito Web o si iscrivono a Rep:.
Se sei interessato a continuare ad ascoltare un’altra campana, forse imperfetta e alcuni giorni irritante, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

->

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *