Camila Mendes difende i co-protagonisti di 'Riverdale' accusati di aggressione sessuale

Camila Mendes difende i co-protagonisti di ‘Riverdale’ accusati di aggressione sessuale

Camila Mendes sta difendendo i suoi co-protagonisti di Riverdale, recentemente accusati di violenza sessuale.

“Qualcuno mi sta dicendo che qualcuno farebbe una cosa del genere per dimostrare un punto? Sembra così banale “, ha detto Mendes sul” The Jess Cagle Show “di SiriusXM martedì.

“Sei davvero arrivato a quel punto? Danneggiare non solo l’integrità del movimento #MeToo, ma potenzialmente danneggiare la carriera di queste persone e la loro vita? Per fare ciò al fine di chiarire quanto facilmente le persone credono alle cose, per me è così arretrato “.

Mendes ha anche difeso i suoi colleghi lunedì tramite Instagram.

“È incredibilmente distruttivo accusare falsamente le persone di violenza sessuale”, ha condiviso Mendes. “Qualunque sia il punto che questa persona stava cercando di capire su quanto velocemente le persone credono a ciò che leggono, non valeva la pena danneggiare l’integrità del movimento anche io.”

La star di CW ha continuato: “È disgustoso e non prova nulla, tranne che in questo mondo ci sono persone contorte che non si preoccupano delle conseguenze delle loro azioni dannose”.

Camila Mendes / Instagram
Camila Mendes / InstagramPer gentile concessione di Camila Mendes / Instagram

I co-protagonisti di “Riverdale” Lili Reinhart, Cole Sprouse e KJ Apa hanno tutti affrontato accuse di aggressione sessuale da parte di persone anonime sui social media. Domenica, ha affermato una donna di nome Victoria su Twitter che Sprouse “divenne aggressivo” nella sua stanza dopo una festa nel suo dormitorio della New York. Un’altra donna si è fatta avanti lunedì per accusare Reinhart di tentarla mentre scattava una foto da fan.

“Invalida gli uomini e le donne che sono abbastanza coraggiosi da farsi avanti con la verità”, Reinhart, 23 anni, ha twittato in risposta alle accuse. “Questo tipo di menzogna può rovinare vite e carriere – e posso definirla una bugia perché la persona che ha fatto le accuse ha già ammesso che le storie sono state inventate”.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

L’attrice di “Hustlers” ha anche ritwittato uno dei tweet di Sprouse affermando che il cast e le loro squadre stavano indagando sulla fonte delle false affermazioni, aggiungendo: “Ho sempre preso sul serio le accuse di aggressione sessuale. Ma è stato dimostrato che questo account è stato creato appositamente per creare storie false su di me e sul mio cast. Non riesco a pensare a qualcosa di più contorto che mentire sull’aggressione sessuale. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *