Apple vince appello contro $ 15 miliardi di bolletta fiscale dell'UE

Apple vince appello contro $ 15 miliardi di bolletta fiscale dell’UE

La seconda corte suprema dell’Unione europea governato Mercoledì la Commissione non aveva dimostrato che la società aveva ricevuto aiuti di Stato illegali dall’Irlanda attraverso accordi fiscali favorevoli.
La Commissione europea – la massima autorità antitrust europea – ha dichiarato nel 2016 che il governo irlandese aveva concesso Mela (AAPL) un vantaggio illegale aiutando il produttore di iPhone a mantenere artificialmente bassa la propria tassa fiscale per oltre 20 anni.
Ma l’Irlanda non voleva i soldi. Il piccolo paese è diventato la base europea per aziende come Apple, Google (GOOGL) e Facebook (FB) perché ha una delle aliquote d’imposta sulle società più basse in Europa. Quindi ha collaborato con Apple per combattere la Commissione.

In una dichiarazione, un portavoce di Apple ha dichiarato alla CNN Business che la società era “soddisfatta” della decisione, sostenendo che il caso non riguardava mai la tassa pagata, ma dove la paga.

“Siamo orgogliosi di essere i più grandi contribuenti al mondo poiché conosciamo l’importante ruolo che i pagamenti delle tasse svolgono nella società. Nell’ultimo decennio Apple ha pagato oltre 100 miliardi di dollari di imposte sul reddito delle società in tutto il mondo e decine di miliardi in più in altri tasse “, ha aggiunto il portavoce.

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha affermato in precedenza che la sentenza “non ha basi in fatto o in diritto”, definendolo “ovvio targeting per Apple”.

Anche il governo irlandese ha accolto con favore la decisione, dicendo che non ha mai fornito un trattamento speciale ad Apple.

“L’importo corretto dell’imposta irlandese è stato addebitato in base alle normali norme fiscali irlandesi”, ha affermato il ministero delle finanze in a dichiarazione.

La sentenza del tribunale è un duro colpo per la Commissione, che ha cercato di reprimere ciò che considera accordi fiscali sleali in Europa. La Commissione potrebbe presentare ricorso contro la decisione della più alta corte europea.

READ  Mets cerca di trovare modi diversi per mettere Dominic Smith in fila

Margrethe Vestager, il principale funzionario antitrust della Commissione, ha affermato che stava studiando attentamente il giudizio prima di decidere sui passi successivi. Ma ha promesso che la Commissione continuerà a perseguire in modo aggressivo ciò che considera “aiuti di Stato illegali”.

“Allo stesso tempo, l’applicazione degli aiuti di Stato deve andare di pari passo con un cambiamento nelle filosofie aziendali e la giusta legislazione per affrontare le lacune e garantire la trasparenza. Abbiamo già fatto molti progressi a livello nazionale, europeo e globale, e noi è necessario continuare a lavorare insieme per avere successo “, ha affermato Vestager in una nota.

– James Frater ha contribuito a questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *