8 indiani lakh potrebbero dover andarsene mentre il Kuwait approva un progetto di legge sul contingente di espatriati: rapporto

Dei 4,3 milioni di abitanti del Kuwait, gli espatriati rappresentano 3 milioni.

Kuwait:

Un totale di 8 indiani lakh potrebbero essere costretti a lasciare il Kuwait poiché il suo comitato dell’Assemblea nazionale ha approvato un progetto di legge sulle quote di espatriati che cerca di ridurre il numero di lavoratori stranieri nel paese del Golfo.

Il comitato legale e legislativo dell’Assemblea nazionale ha stabilito che il conto delle quote di espatriato è costituzionale.

Secondo il disegno di legge, gli indiani non dovrebbero superare il 15% della popolazione. Ciò potrebbe causare 800.000 indiani che lasciano il Kuwait, poiché la comunità indiana costituisce la più grande comunità di espatriati nel paese, per un totale di 1,45 milioni, secondo quanto riportato dal Gulf News, citando un giornale kuwaitiano.

L’attuale popolazione del Kuwait è di 4,3 milioni, con i kuwaitiani che rappresentano 1,3 milioni della popolazione, e gli espatriati ne rappresentano 3 milioni.

Tra il crollo dei prezzi del petrolio e la pandemia di coronavirus, c’è stata un’impennata della retorica anti-espatriato mentre legislatori e funzionari governativi chiedono di ridurre il numero di stranieri in Kuwait.

Il mese scorso, il primo ministro del Kuwait Sheikh Sabah Al Khalid Al Sabah ha proposto di ridurre il numero di espatriati dal 70% al 30% della popolazione, afferma il rapporto.

Il portavoce dell’Assemblea Marzouq Al-Ghanem ha dichiarato alla Kuwait TV che lui e un gruppo di legislatori presenteranno all’Assemblea un progetto di legge completo che chiede una graduale riduzione degli espatriati in Kuwait.

Il Kuwait ha un vero problema nella sua struttura demografica, in cui il 70% è costituito da espatriati, ha affermato il Relatore, aggiungendo che ciò che è più grave è che 1,3 milioni dei 3,35 milioni di espatriati “sono analfabeti o possono semplicemente leggere e scrivere”, la gente del Kuwait non ha davvero bisogno, secondo il Kuwait Times.

READ  Coronavirus, bollettino di oggi 5 agosto: aggiornamento su casi positivi, pazienti ricoverati e guariti

“Capisco che reclutiamo medici, manodopera qualificata e lavoratori non qualificati. Ciò indica che vi è una distorsione. I commercianti di visti hanno contribuito ad aumentare questa cifra”, ha affermato Ghanem.

Il relatore ha affermato che il progetto di legge che intendono presentare proporrà di imporre un limite al numero di espatriati, i cui numeri devono diminuire gradualmente affermando che quest’anno gli espatriati saranno del 70%, l’anno prossimo del 65% e così via, il rapporto disse.

Il conto delle quote di espatriato verrà ora sottoposto all’esame del comitato interessato. Afferma che la comunità di espatriati indiani non dovrebbe superare il 15% della popolazione nazionale, il che significa che circa 800.000 di loro potrebbero essere tenuti a lasciare il Kuwait, secondo quanto riportato da Arab News.

Secondo l’ambasciata indiana in Kuwait, ci sono circa 28.000 indiani che lavorano per il governo kuwaitiano in vari lavori come infermieri, ingegneri di compagnie petrolifere nazionali e alcuni come scienziati.

La maggior parte degli indiani (5,23 Lakh) sono impiegati in settori privati.

Inoltre, ci sono circa 1,16 dipendenti lakh. Di questi, ci sono circa 60.000 studenti indiani che studiano in 23 scuole indiane nel paese.

Il disegno di legge verrà ora trasferito al rispettivo comitato in modo da creare un piano globale. Propone quote simili per altre nazionalità. Il Kuwait è una delle principali fonti di rimesse per l’India. Nel 2018, l’India ha ricevuto quasi 4,8 miliardi di dollari dal Kuwait come rimesse.

Gli stranieri hanno rappresentato la maggior parte dei casi COVID-19 del Kuwait mentre la malattia si diffondeva tra i lavoratori migranti che vivevano in abitazioni sovraffollate.

READ  Coronavirus, bollettino di oggi 5 agosto: aggiornamento su casi positivi, pazienti ricoverati e guariti

Secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University, in Kuwait sono stati segnalati oltre 49.000 casi di coronavirus. A livello globale, sono morte più di 5 persone lakh e oltre 11 milioni sono state infettate da COVID-19.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *