Mink

1 visone lakh da abbattere dopo 7 operai e 92.000 animali sono risultati positivi per il covid 19

Per gentile concessione: Reuters

La Spagna ha ordinato l’abbattimento di oltre 1 visone lakh dopo che l’87% degli animali da allevamento è risultato positivo per il nuovo coronavirus. Ciò avviene dopo che sette lavoratori dell’azienda agricola sono risultati positivi anche per COVID-19.

Il Dipartimento dell’Agricoltura, del bestiame e dell’ambiente della regione spagnola dell’Aragona ha dichiarato di aver ordinato l’abbattimento di 92.700 visoni dopo che i lavoratori agricoli sono risultati positivi e che gli animali sono stati trovati infettati dal virus.

Joaquin Olona, ​​ministro dell’agricoltura di Aragona, ha detto ai giornalisti che, sebbene non si possa trarre alcuna conclusione sul fatto che “sia una trasmissione da uomo a animale o viceversa,” è stata presa la decisione di abbattere i visoni “per evitare il rischio di trasmissione umana”.

“Nessun comportamento anomalo è stato rilevato negli animali né vi è stato un aumento della mortalità in essi”, ha detto Olona. Animali semi-acquatici, i visoni sono allevati per la loro preziosa pelliccia.

Pelliccia di visone

I visoni sono allevati per la loro preziosa pelliccia che viene utilizzata per realizzare cappotti costosi e altri capi di abbigliamento.Per gentile concessione: Reuters

Le fattorie di visone sono state chiuse dopo che i lavoratori sono risultati positivi

A maggio, il dipartimento ha chiuso la fattoria dopo che la moglie di un lavoratore è risultata positiva per il coronavirus e ha condotto una serie di test a caso, che inizialmente sono risultati negativi. Ma nell’ultimo test condotto il 13 luglio, i risultati hanno mostrato che l’87% dei visoni era infetto dal virus.

Una possibilità, ha detto il ministro, potrebbe essere che il contadino abbia involontariamente trasmesso la malattia agli animali. Un’altra teoria non comprovata era che gli animali trasmettessero la malattia ai lavoratori, secondo quanto riferito dalla BBC Olona.

Anche la Danimarca, i Paesi Bassi hanno abbattuto i visoni

Questa non è la prima istanza di visoni abbattuti per contenere la diffusione del coronavirus. A maggio, la Danimarca e i Paesi Bassi hanno macellato decine di migliaia di visoni dopo che i lavoratori agricoli si sono dimostrati positivi per il coronavirus.

Il governo olandese ha dichiarato di aver trovato due casi sospetti di braccianti che contraevano il virus dagli animali.

Coronavirus

Sette lavoratori nelle fattorie di visoni in Spagna sono risultati positivi al coronavirus.Per gentile concessione: Reuters

“Sulla base dei nuovi risultati della ricerca sulla ricerca in corso sulle infezioni da Covid-19 presso allevamenti di visoni, è plausibile che l’infezione sia avvenuta dal visone all’uomo”, ha citato il governo olandese in un comunicato all’epoca. “Sembra anche da questa ricerca che i visoni possano avere Covid-19 senza mostrare sintomi.”

Coronavirus contagioso in alcuni animali

Sebbene siano in corso vari studi per scoprire se gli animali possono effettivamente infettare l’uomo e viceversa, alcuni studi hanno dimostrato che il virus è contagioso tra alcuni animali, ad esempio cani e gatti.

In effetti, il governo olandese nella sua indagine sul coronavirus nei visoni ha scoperto che i gatti potrebbero aver avuto un ruolo nella diffusione del virus tra le fattorie di visoni.

“La ricerca in corso mostra che i virus in due delle fattorie infette sono molto simili”, ha affermato la dichiarazione del governo olandese in quel momento. Covid-19 è stato trovato in tre su 11 gatti in una fattoria di visone, ha detto.

Ad aprile sono stati segnalati vari animali che contraggono il virus. Almeno quattro tigri e tre leoni in uno zoo di New York e un cane a Hong Kong erano risultati positivi al virus.

L’OMS riconosce che i visoni possono infettare l’uomo con coronavirus

Dopo che l’infezione nei visoni è venuta alla luce a maggio giugno e ulteriori indagini, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a giugno ha riconosciuto che potrebbe essere il “primo caso noto di trasmissione da animale a uomo” da quando il coronavirus è venuto alla luce per la prima volta Cina a dicembre 2019.

In una conferenza stampa di giugno, la BBC ha riferito l’epidemiologa dell’OMS Maria van Kerkhove dicendo: “C’erano individui che infettavano i visoni, persone che infettavano il visone e, a loro volta, alcuni di questi visoni infettavano alcune persone”.

Attenzione, l’OMS raccomanda ancora che le persone malate di COVID 19 o ad alto rischio di contrarre il virus dovrebbero evitare di maneggiare animali. Consiglia a tutti coloro che si prendono cura degli animali di praticare misure igieniche di base come il lavaggio delle mani dopo aver maneggiato animali, il loro cibo o le loro provviste, oltre a evitare di baciare, leccare o condividere il cibo.

READ  Commercio, gli Usa confermano dazi su 7,5 miliardi di dollari di prodotti Ue ma rinviano nuovi aumenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *