TikTok continua la sua attività negli USA, forse in attesa della nuova amministrazione

All’inizio di novembre ne abbiamo parlato in questa notizia, TikToc era riuscito a ottenere una nuova tregua nella battaglia legale che la pone contro l’amministrazione Trump. L’intervento di a Giudice federale della Pennsylvania, spinto in ciò dalla richiesta di 3 utenti-creatori della piattaforma, aveva infatti impedito al governo di procedere con le limitazioni dell’App.

Per ora, TikTok continua a operare negli Stati Uniti

Il Il 12 novembre era la data a partire dal quale l’amministrazione avrebbe avviato il divieto alle società americane di fornire TikTok come app all’interno dei propri dispositivi mobili, oltre a impedire alle società americane di fornire servizi di web hosting, tra cui spiccano ovviamente Google e Amazon, per i servizi legati a TikTok. La sentenza del giudice federale di inizio novembre aveva messo in attesa l’intervento previsto per il 12 novembre.

TikTokOracle_720.jpg

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Unitiha per il momento scelto di non perseguire una controversia con il giudice federale, optando almeno per il momento per sospendere gli interventi di stop a danno di TikTok. Almeno per ora il Dipartimento ha comunicato che il tutti in attesa, in attesa degli opportuni accertamenti legali sul caso.

Cosa farà la nuova amministrazione statunitense?

C’è anche il filerisultato delle elezioni americane della scorsa settimana, con l’atteso cambio di amministrazione previsto dopo la metà di gennaio 2021. A questo punto viene da chiedersi cosa possa accadere a breve termine per TikTok in termini di divieti nel territorio statunitense, con ripercussioni sulle operazioni a livello globale, e quale potrebbe essere il discorso seguito dalla futura amministrazione Biden sull’argomento.

Impossibile a questo punto non pensare anche a Huawei, azienda che sin dai primi mesi del 2019 è stata pesantemente penalizzata dall’operato dell’amministrazione Trump, che l’anno ha infatti estromesso dall’attività imprenditoriale negli Stati Uniti oltre a ostacolarne notevolmente la capacità produttiva e l’innovazione tecnologica. È improbabile che tutto possa rimanere come prima, anche senza particolari stravolgimenti.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *