Sony meno interessata al Giappone, Microsoft vuole acquisire squadre giapponesi, per Bloomberg – Multiplayer.it

Sony diventerebbe meno interessato al Giappone in termini di importanza del mercato rispetto alla situazione globale, mentre per Microsoft diventerebbe una specie di fissazione l’idea di acquisire squadre giapponesi nel tentativo di espandere la propria influenza in quest’area, queste le nuove tendenze dei produttori fotografati da Bloomberg, in particolare secondo uno degli analisti intervistati per un recente report sul mercato dei giochi.

All’interno della stessa analisi da cui è emerso che Nintendo rimarrà probabilmente dominante in Giappone, con gli altri alle prese con le spalle, Hideki Yasuda, analista del gruppo Ace Research Institute di Tokyo, ha sottolineato nuovi atteggiamenti da parte di Sony e Microsoft, verso quanto sembrano opposti.

Per Sony, il Giappone diventerebbe un file mercato più marginale rispetto all’hub di attività, che ora punta principalmente su Europa e Nord America, come diretta conseguenza dell’andamento delle vendite di PS4, ma anche sul resto del mondo in generale. Sony, tuttavia, ci teneva negare che questo sta realmente accadendo.

Anche il vasto rientra in questa prospettiva riorganizzazione di Sony Interactive Entertainment, con l’evidente spostamento a occidente anche dal punto di vista manageriale, con Jim Ryan a capo della divisione e Hermen Hulst a capo degli studi mondiali, subentrato a Shuhei Yoshida. D’altra parte, anche il trasferimento del quartier generale della PlayStation da Tokyo alla California sembra piuttosto esplicito, così come lo spostamento predefinito della mappatura dei tasti del DualSense sull’impostazione occidentale per il Giappone in un modo più sottile.

D’altra parte, Microsoft avrebbe una sorta di ossessione per la conquista del Giappone: realisticamente è praticamente impossibile da implementare, ma la casa di Redmond, secondo l’analista in questione, avrebbe tutte le intenzioni di provare almeno a rafforzare la propria posizione nel Sol Levante, o comunque cercare di avere rilevanza e caratterizzare la propria offerta anche secondo i gusti giapponesi.

Questa tendenza includerebbe il desiderio di Microsoft di acquisire team giapponesi, dato per certo dall’analisi pubblicata da Bloomberg ma che non si è ancora concretizzato (oltre l’acquisizione di Tango Gameworks all’interno dell’operazione Zenimax). Torneranno le voci sull’acquisto di Sega da parte di Microsoft? Vedremo, d’altra parte, anche Yasuda ritiene difficile attuare il piano per rendere il Giappone il secondo mercato più rilevante per Microsoft dopo gli Stati Uniti, ma il fatto che “l’attenzione di Sony si sia spostata altrove”, secondo l’analista. , potrebbe fornirne uno eccellente occasione.

Antonia Angelo

Antonia Angelo

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *