Scontro Usa, Tesoro-Fed per gli aiuti Covid: è così che Trump vuole intralciare Biden

Per i Democratici, questo è l’ennesimo tentativo dell’amministrazione briscola voler indebolire e complicare la strada per Biden. Ma il ministro Steven Mnuchin difende la decisione del Tesoro americano, che rifiuta di estendere parte del utensili del alimentato per combattere l’effetto Covid sull’economia e chiede indietro $ 455 miliardi di fondi inutilizzati. Una mossa inaspettata che innesca una rara reazione immediata da parte della banca centrale, mostrando una spaccatura sul fronte Fed Tesoro nell’aiutare l’economia travolta dalla pandemia e che, già debole, sta affrontando una nuova ondata di chiusure per cercare di contenere il virus.

Steven Mnuchin difende la decisione: le misure, come definite dal Congresso, scadono alla fine dell’anno e qualsiasi altra interpretazione della loro durata è errata. “Il bazooka che rimane a disposizione della Fed è forte. I programmi hanno avuto successo e hanno raggiunto i loro obiettivi “, afferma. Poi assicura che dietro la decisione non c’è “politica: non è un tentativo di ostacolare la prossima amministrazione. Stiamo applicando la legge ”. Poi spiega che i fondi rilasciati dal alimentato può essere speso meglio per aiutare Americani disoccupato e piccole e medie imprese.

Le sue parole, tuttavia, non bastano contro la dura e inusuale risposta immediata del alimentato, che da mesi predica la necessità di andare avanti le misure in effetti: “Ce ne sbarazzeremo quando il momento e non sarà presto ”, ha detto il presidente solo pochi giorni fa Jerome Powell. “Preferiremmo l’intera gamma di strumenti attivati ​​durante il pandemia ha continuato a svolgere l’importante ruolo di rete di sicurezza per la nostra economia ancora in difficoltà e vulnerabile “, ha detto freddamente la banca centrale.

Anche gli economisti sono scettici Wall Street. Le liste degli Stati Uniti sono deboli temendo le ripercussioni che lo scontro tra alimentato e Tesoro potrebbe avere sull’economia. La richiesta di fondi, infatti, indebolisce la capacità di agire della banca centrale. Tra gli osservatori c’è chi nota come l’atteggiamento di Mnuchin sia in contraddizione con una delle grandi ‘logiche’ economiche, ovvero che quando si ha un bazooka e lo sanno tutti a volte non serve nemmeno usarlo. Là consapevolezza sull’ampia disponibilità di alimentato anche per istituzioni non bancario ha convinto il mercato dare direttamente fondi perché, se non lo facesse, ci sarebbe Banca centrale. Quindi i programmi, anche se poco utilizzati, hanno svolto un ruolo importante rassicurazione psicologico che ha favorito il buon funzionamento del flusso di credito. Ora che il file rassicurazione la reazione fallisce, resta da definire e dipende anche dall’andamento del virus.

Lo scontro si svolge sullo sfondo dell’impasse dei negoziati in Congresso per nuovi stimoli all’economia. Dopo settimane di interruzione, i primi contatti sarebbero stati ripresi ma l’esito è incerto. IL confinamento deciso in vari stati potrebbe spingere democratici e repubblicani per trovare finalmente un accordo, mettendo da parte il politica e guardando solointeresse nazionale. Ma il risultato del elezioni potrebbe anche aver inacidito gli spiriti degli dei conservatori. Certamente ha irrigidito la posizione di Donald Trump che, non avendo ancora concesso alla vittoria a Biden, avrebbe poco interesse a lasciare in eredità un’economia sana.

Il fatto internazionale – Notizie internazionali dalle principali capitali e dossier Mediapart

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste ad esperti, sondaggi, video e molto altro ancora. Tutto questo lavoro, però, ha un grande costo economico. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre entrate limitate. Non in linea con il boom dell’accesso. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventa un utente di supporto cliccando qui.

Grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente ogni giorno centinaia di nuovi contenuti a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, offre entrate limitate. Non in linea con il boom degli accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo vi chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola ma fondamentale somma per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Vaccino Covid, Pfizer chiede l’autorizzazione per l’uso di emergenza negli Stati Uniti. La FDA deciderà se dare il via libera

Il prossimo


Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *