Peter Madsen, l’inventore danese condannato per l’omicidio del giornalista Kim Wall, è riuscito a scappare di prigione ma è stato catturato

Martedì, Peter Madsen, l’inventore danese condannato nel 2018 per l’omicidio del giornalista svedese Kim Wall, È riuscito a scappa di prigione e dopo poche ore viene ripreso dalla polizia.

Madsen si trovava in una prigione alla periferia di Copenaghen, dove stava scontando una condanna a 16 anni di reclusione per l’omicidio di Wall, il giornalista che aveva violentato e ucciso mentre viaggiava su un sottomarino di sua stessa costruzione. Bo Yde Sorensen, presidente del sindacato dei carcerati danesi, ha spiegato che Madsen è riuscito a uscire di prigione prendendo in ostaggio uno psicologo che lavorava con i reclusi: minacciandola con quella che sembrava una pistola, ha fatto aprire le porte della prigione dai detenuti . guardie e scappò. Madsen, scrivono i giornali, si è poi allontanato dalla prigione e si è nascosto in un furgone, ma la polizia ha subito iniziato a seguirlo e lo ha trovato poco dopo. Madsen, che indossava anche una finta cintura esplosiva, è stato ammanettato a una recinzione stradale in attesa dell’arrivo degli artificieri ed è stato poi riportato in prigione. Successivamente, è stato trasferito in una struttura diversa.

– Leggi anche: Una storia di una serie TV dalla Danimarca

Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *