Parma, 5 positivi al Covid: l’ASL voleva bloccare la trasferta di Udine, poi parte la squadra

Dopo il discusso intervento dell’ASL di Napoli sulla non contestazione della partita tra Juventus e Napoli del 4 ottobre, un’altra gara ha rischiato di non essere disputata per decisione dell’ASL. I fatti: il Parma, che ha già quattro aspetti positivi, questa mattina ha comunicato un caso Covid all’interno del gruppo del team. La positività è emersa dopo la seduta di tampone effettuata venerdì pomeriggio. Il calciatore asintomatico è già in quarantena. Il Parma ha fatto sapere che, secondo il protocollo, la squadra era in isolamento fiduciario senza contatti esterni e in attesa di fare un nuovo giro di prove a Udine nel pomeriggio. La società aveva intenzione di giocare, aveva già organizzato la trasferta e informato che se le autorità avessero concesso l’ok, i giocatori sarebbero stati pronti per raggiungere Udine. Autorizzazione che non è arrivata.

Interviste

E proprio per evitare un altro caso Juve-Napoli, in mattinata ci sono state quattro ore di colloqui tra il campionato di Serie A e l’ASL di Parma, inizialmente propense a bandire la trasferta. Da via Rosellini hanno spinto per il buon andamento della partita ispirata al protocollo Uefa: con 13 giocatori a disposizione, tra cui un portiere, la partita non è stata a rischio. Il jolly a disposizione di ogni club può essere utilizzato solo in caso di 10 o più positivi nel giro di una settimana la squadra di Liverani ne conta 5. Alla fine si è deciso che il Parma subirà un ulteriore tamponamento prima di partire per Udine. In caso di esito negativo potrà recarsi regolarmente in Friuli dove domani alle 18 giocherà alla Dacia Arena. I risultati del test sul Parma saranno nel pomeriggio e poi la squadra partirà per il ritiro di Udine dove verrà effettuato il buffer delle prove, che il protocollo indica 24 ore dopo l’inizio della partita. Al momento sono cinque i giocatori positivi nel girone del Parma, uno dei quali sintomatico. Il team, però, è già in isolamento fiduciario da martedì scorso quando sono emersi i primi casi.

17 ottobre 2020 (modifica il 17 ottobre 2020 | 13:38)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *