Netflix è in aumento (di nuovo), per ora solo negli Stati Uniti

Nicola Leagues


Aumentano i prezzi dei due piani più apprezzati: standard e premium. L’anticamera di un aumento globale?

Netflix ora è più costoso, per ora solo negli Stati Uniti. Il famoso servizio di streaming è infatti andato ad aggiustare i prezzi dei suoi abbonamenti dove fa più male: nei due piani più gettonati. Piano standard ora costa $ 14 al mese, uno in più rispetto a prima, mentre quello premio aumentato di due dollari, raggiungendo $ 18 al mese.

Netflix si giustifica dicendo in pratica che questo aumento servirà a garantire una maggiore qualità del servizio; in pratica è per il bene degli utenti.

Sappiamo che le persone hanno più scelte di intrattenimento che mai e ci impegniamo a offrire un’esperienza ancora migliore ai nostri membri. Stiamo aggiornando i nostri prezzi in modo da poter continuare a offrire una maggiore varietà di programmi TV e film, oltre al nostro fantastico programma autunnale. Come sempre offriamo una gamma di piani in modo che le persone possano scegliere un prezzo che funzioni meglio per il loro budget.

Sappiamo che le persone ora hanno più scelte di intrattenimento che mai e siamo determinati a offrire un’esperienza ancora migliore ai nostri utenti. Stiamo aggiornando i nostri prezzi in modo da poter continuare a offrirne uno maggiore varietà di serie TV e film, oltre al nostro fantastico allenamento autunnale. Come sempre, offriamo una serie di piani in modo che le persone possano scegliere il prezzo più adatto al loro budget.

Naturalmente, la produzione continua di nuovi spettacoli ha il suo prezzo (ma non li salva in alcun modo dal prematuro annullamenti), ma è anche conveniente nascondersi solo dietro questo dito, senza menzionare il concorrenza e il spese derivante da una gestione così prolissa e severa dei loro titoli: tanti nuovi contenuti, spesso interrotti dopo 1-2 stagioni. Forse scommetti di più qualitàpiuttosto che su quantità, potrebbe aiutare a contenere un po ‘i costi, giusto?

Ma anche supponendo che le cose siano più complesse di così (perché in realtà lo sono), il gloss sembra comunque forzato. La scelta dei piani Netflix non si basa solo sul budget, ma anche sul tipo di servizio fornito. Se voglio vedere i contenuti in 4K HDR Devo iscrivermi all’abbonamento premium, non ci sono alternative; e quell’abbonamento è appena aumentato (negli Stati Uniti).

L’ultimo aumento di Netflix in Italia risale al Giugno 2019, 6 mesi dopo a aumento simile negli Stati Uniti; quanto tempo ci vorrà questo tempo?

Attraverso: CNET

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *