LIVE MN – Bonera: “Rebic non ancora al 100%, Calhanoglu tiene questa maglia. Rigori? Se lo ha detto Ibra, Franck li tirerà”

Daniele Bonera interverrà tra pochi minuti dalla sala conferenze di Milanello. L’ex difensore bresciano guiderà i rossoneri nella complicata trasferta al San Paolo, sostituendo Pioli e Murelli, costretti ai box per positività al Covid-19. Segui tutte le dichiarazioni di Bonera grazie al nostro LIVE testuale, sul nostro sito e sulla nostra app ufficiale.

Ricordi il tuo arrivo a Milano?

“La mia fede nel Milan viene da un amico di famiglia, sono venuto ad occhi chiusi, il Milan rappresenta il sogno che ha ogni bambino”.

Ritorno al Napoli dopo il successo del 2010 …

“Ricordo con affetto le vittorie, è stata una partita difficile, abbiamo vinto, poi sappiamo tutti come è andata a finire. Sono molto contento di tornare al Napoli e trovare Rino come avversario”.

Partita decisiva domani?

“Tutte le partite sono molto importanti, non lo vedo come un esame finale, credo nella responsabilità dei giocatori, è solo un tassello, manca davvero troppo”.

Trova Gattuso …

“Era un amico in campo e continua ad essere fuori, ci sarà spazio dopo la partita per un saluto affettuoso”.

Com’è stata la settimana a Milanello?

“Non mi sono mai sentito solo, sono sempre a stretto contatto con l’allenatore. A livello tecnologico un grande supporto, ringrazio la società per quello che è riuscita a fare. In allenamento avevo carta bianca”.

Rimarrai in contatto con Pioli anche durante la gara?

“Ne abbiamo parlato con l’allenatore, crediamo possa creare confusione. Abbiamo pensato di fare un incontro pre-partita, poi se ci sono cose importanti verificheremo alla fine del primo tempo”.

Come stanno i giocatori dopo le partite della nazionale?

“I giocatori si sono presentati tutti bene, tranne Leao che ha avuto questo problema e dovrà essere rivalutato tra dieci giorni. Massima disponibilità da parte di tutti, l’allenamento più importante è stato ieri, oggi finiremo e domani partiremo per il Napoli” .

Qual è la tua idea di calcio?

“Sono stato guidato in quello che mi è stato insegnato e sto imparando con mister Pioli, sono sulla stessa lunghezza d’onda e questo è il calcio che mi piace”.

Più pressione su di te o sui giocatori?

“La pressione è parte di me quando ho esordito in Serie A a 18 anni. I giocatori devono fare quello che hanno fatto finora, siamo contenti di come lavorano. Siamo tutti sotto pressione ma tutti molto tranquilli”.

La pausa è stata buona per il Milan?

“Veniva da un tour de force importante, anche mentalmente i giocatori sono riusciti a staccare, ma quasi tutti erano coinvolti in Nazionale. C’era un’atmosfera più rilassata”.

Come sta Rebic?

“E ‘un giocatore importante, deve avere una buona condizione per le sue caratteristiche, sappiamo che non è al 100% perché il problema al gomito colpisce i suoi gesti. L’infortunio di Leao non serviva ma in quella zona abbiamo tante soluzioni”.

Il momento di Ibrahimovic …

“Aveva bisogno anche di staccare mentalmente, si è presentato come sempre caposquadra, conosciamo la sua importanza. La squadra è cresciuta in tutti i suoi elementi come responsabilità e cultura del lavoro. Vedere i giocatori rientrati dalla Nazionale solo per salutare e le terapie mi hanno riempito di orgoglio “.

Hai lavorato sui calci piazzati dopo i gol subiti?

“Non abbiamo avuto molto tempo per lavorarci, valuteremo oggi se ci saranno cambiamenti”.

Il rigore sarà Kessie?

“L’ha detto Ibra, alzo la mano, se lo ha detto sarà Franck”.

La scadenza del contratto influisce sulle prestazioni di Calhanoglu?

“Siamo molto contenti della prestazione di Calhanoglu, non voglio entrare nell’aspetto contrattuale ma è uno di quelli che ieri mi ha fatto capire che ci tiene a questa maglia”.

L’assenza di Pioli in panchina potrebbe essere un problema?

“Il fatto che ci sia io e non l’allenatore cambia poco, non sarò solo, i giocatori daranno sempre il massimo”.

Che partita è Napoli-Milan? Come sarà l’approccio?

“E ‘una partita difficile, il risultato ha tante variabili, ma non c’è dubbio che andremo al Napoli per imporci”.

Come sta Romagnoli dopo gli errori?

“È il nostro capitano, siamo contenti di tutto quello che fa, gli errori fanno parte del calcio, ha tutto il nostro sostegno, non vedo problemi”.

Quali sono le tue sensazioni dall’allenamento di ieri?

“Ci è piaciuto l’allenamento di ieri, da quel punto di vista siamo preparati e fiduciosi”.

Un parallelismo con Evani che è sceso in panchina con la Nazionale …

“Non ci avevo pensato ma è un punto di partenza bello e interessante, sarei felice di vincere il primo. Voglio fare i complimenti a Mancini, è riuscito a coordinare tutto lo staff da lontano”.

La conferenza stampa di Daniele Bonera si conclude qui.

Susana Russo

Susana Russo

Ciao. Sono un Digital Copywriter. Aiuto marchi come i tuoi a creare contenuti efficaci per coinvolgere e convertire il tuo pubblico. Forti competenze SEO. Inoltre, sono un copywriter italiano creativo e concettuale. So come te l'importanza di ogni singola parola e come può fare la differenza risuonare con il bersaglio. L'ho imparato negli ultimi 8 anni di duro lavoro al servizio di aziende come Sixt, Blexr, LEAP London, Catena Media e altre. Inoltre, sono un membro freelance della Pennagrafica di Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *