Kim Jong-un è scomparso di nuovo. Riguarda gli Stati Uniti questa volta? – Il tempo

Kim Jong Un è scomparso di nuovo. Il dittatore del Corea del nord è scomparso dai radar per 23 giorni: l’ultima apparizione pubblica risale al 22 ottobre, quando ha visitato il cimitero degli eroi cinesi morti durante la guerra di Corea del 1950-53. Quest’anno è la quinta volta che Kim scompare per lunghi periodi, tant’è che in primavera si è diffusa la notizia di uno malattia grave, di panico da Covid e persino del Morte dal leader nordcoreano.

Il governo di Seoul sta guardando. Il Congresso del Partito Comunista Nordcoreano si terrà a gennaio, fino ad allora le sparizioni del leader potrebbero essere conteggiate come normali attività preparatorie all’evento. Ma c’è un’ipotesi, riportata da Gratuito, che collega le assenze di Kim Jong-un all’esito del Elezioni presidenziali americane. Il figlio del “caro leader” Kim Jong-il aveva davvero un solido rapporto con Donald Trump e ora non vorrei riconoscere la vittoria di Joe Biden che ha un atteggiamento molto meno cooperativo nei confronti della dittatura asiatica rispetto al suo predecessore.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *