Juve-Cagliari 2-0: strepitoso Ronaldo, doppietta!

TORINO – Brillante come prima della pausa, ma con quel pizzico di cattiveria in più: il Juventus vince, convince e, a volte, diverte. Due a zero a Cagliari, Ronaldo spettacolo in un’esibizione corale che parla molto bene del lavoro di Andrea Pirlo. Per definirlo concreto servirebbe almeno un gol in più, perché il risultato veste molto strettamente la mole di gioco della Juventus, artefice di almeno una dozzina di occasioni a fronte di due soli palloni finiti in rete. Ma Pirlo non può che essere soddisfatto: aveva chiesto una vittoria, ha fatto anche un bel passo in avanti sul piano del gioco, la cui interpretazione sembra sempre più certa. La Juventus manovra più che può in verticale, ma soprattutto si mostra compatta, con tutti che si aiutano a vicenda in entrambe le fasi e l’impressione di essere un corpo unico. E quest’ultima impressione non le dava davvero da molto tempo.

Berna e De Ligt

In questo quadro, al di là del sempre maggiore Ronaldo, l’eccellente prestazione di Bernardeschi (in linea con le partite azzurre), di Arthur, Kulusevski, Piazza e molto solido De Ligt, al rientro dopo l’infortunio e subito punto fermo della difesa, baluardo e riferimento per Demiral e Danilo.

Dominio

Il Cagliari spaventoso per dieci minuti, quando l’alta aggressività e il furioso (e anche un po ‘fallo) pressing sorprendono il Juventus. Quindi la partita si inclina progressivamente verso l’obiettivo Cragno ei bianconeri se ne impossessano in modo brutale. Prova inequivocabile: il settanta per cento di possesso palla nei primi 45 minuti, i due gol di Ronaldo, le occasioni di De Ligt e Kulusevski, il gol annullato da Bernardeschi per i soliti cinque centimetri (e il solito Morata, perché è lui in fuorigioco. , che ha fornito l’assist all’azzurra).

Spettacolo CR7

I gol di Ronaldo sono entrambi molto belli. Nella prima, al 39 ‘, CR7 parte da sinistra, entra in area, si libera per la conclusione con una finta e spara un tiro inarrestabile per Cragno. Il secondo gol arriva al 42 ‘, sugli sviluppi di un corner di Cuadrado: Cristiano sbuca dal nulla sul secondo palo, pronto a raccogliere lo spostamento di Demirale, con uno scatto acrobatico con cui lo mette al volo.

Occasioni

Nella seconda metà del Juventus non smette di cercare la meta, anche se non è più l’assedio dei primi quarantacinque minuti: Bernardeschi tocca la porta, Demiral colpisce la traversa, Piazza ha un’ottima opportunità. Il Cagliari, da parte sua, ha segnato un gol (Klavan di testa al 23 ‘), ma è stato annullato da un altro fuorigioco di pochi centimetri. È, però, l’unico lampo in una partita che ha visto la formazione di Di Francesco, priva di pedine importanti, dominata dai bianconeri.

Juve-Cagliari, cronaca e statistiche

Classifica Serie A

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *