iOS 14, desiderio di personalizzazione: il 15% degli utenti statunitensi ha scaricato app per farlo

Con iOS 14 Apple ha introdotto una funzionalità che fino a poco tempo fa era appannaggio di Android: i aggeggio. E di conseguenza ha aperto il suo sistema operativo a un margine maggiore dpersonalizzazione estetica dagli utenti. Ma i possessori di iPhone volevano davvero poter dare un tocco personale al proprio smartphone?

Secondo i dati raccolti dall’ultimo rapporto della Sensor Tower, una buona parte lo era, e subito si è dato da fare: a partire dal rilascio di iOS 14, a settembre, solo negli Stati Uniti, sono 13 milioni i download relativi alle cinque app dedicate alla personalizzazione dei widget più diffusi (Widgetsmith, Color Widgets, Photo Widget: Simple, WidgetBox e Photo Widget). Questo significa indicativamente Il 15% dei possessori statunitensi di un iPhone voleva mettere la mano sulla schermata iniziale.

Il vero boom è stato all’inizio, sulle ali dell’entusiasmo, con app scaricate 1,6 milioni di volte il 14, e poi altre 3,8 milioni di volte nella settimana successiva, fino al 21. l’effetto novità è svanito ei numeri si sono normalizzati.

Con iOS 14 è stata inoltre realizzata una serie di app che consentono di intervenire sull’aspetto delle icone: le cinque più affermate (Brass, App Icons, Icon Charnger +, ScreenKit e Icon Themer) hanno raggiunto 1,8 milioni di download totali da settembre: il i numeri sono più contenuti, nel senso che l’interesse non è tanto per la personalizzazione a tutto tondo, ma per quella relativa ai widget, che non a caso sono la nozione su cui Apple ha puntato tutti i riflettori.

Da segnalare che le app in questione, però, ad eccezione delle App Icons, sono state tutte rilasciate dopo l’arrivo di iOS 14, nel tentativo di sfruttare il momento.

Antonia Angelo

Antonia Angelo

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *