Google Play Store, Avast trova altre 21 app infette da adware

Altre 21 applicazioni infette da malware sono state trovate nel file Google Play Store; questa volta il lavoro è opera dei ricercatori Avast. In particolare, le app dannose rientrano nella categoria degli adware e fanno parte della famiglia HiddenAds. Avast aveva già segnalato app basate su questo malware due volte quest’anno, a giugno e settembre.

Le app sono accusate mostrare annunci intrusivi; nella maggior parte dei casi si tratta di videogiochi della serie B (uno dei giochi era persino un “simulatore di ferro”, e in breve). Avast ha scoperto che le app infette erano state pubblicizzate social come YouTube, mentre a settembre la piattaforma di riferimento era TikTok. L’elenco delle app infette è quello che mostriamo nello screenshot qui sotto; non inseriamo collegamenti diretti per ovvi motivi, ma puoi arrivarci seguendo la voce SORGENTE di seguito.

Google, secondo quanto riportato da Avast, sta indagando sulla veridicità delle accuse dei ricercatori. Per il momento è stata rimossa solo una parte delle app segnalate, mentre altre sono ancora disponibili al momento della stesura di questo articolo (il simulatore di ferro no, ci dispiace segnalarlo). Tuttavia, quando il comunicato stampa è stato rilasciato 4 giorni fa, Avast ha affermato che erano state rimosse solo 2 app, mentre oggi solo 6 sono rimaste online, in altre parole, altre 13 sono state chiuse. Il Play Store dovrebbe procedere automaticamente alla rimozione delle app infette da tutti i dispositivi, ma è meglio se dai un’occhiata anche tu.

Antonia Angelo

Antonia Angelo

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *