Evento Trump alla Casa Bianca: attese centinaia di persone | “Ho fatto il test, sto bene e non prendo più farmaci”

Lo staff di Trump è preoccupato Il timore, infatti, è che la nomina possa alimentare le critiche al presidente per la sua gestione del virus. Due settimane fa al Rose Garden si è svolta una manifestazione per la nomina di Amy Coney Barrett alla Corte Suprema, considerata l’evento “superspreader”, ovvero quello che avrebbe potuto dare il via allo ‘scoppio’ alla Casa Bianca che ha contagiato Trump e First Lady Melania.

Maschere alla Casa Bianca Lo staff ha anche chiarito che tutti i partecipanti dovranno indossare una maschera e sarà data un’indicazione per indossarla. Dovranno anche compilare un breve questionario sul coronavirus.

La Casa Bianca ha bloccato l’obbligo di maschere sui mezzi pubblici Intanto però emerge che la Casa Bianca il mese scorso ha sospeso le disposizioni dei Centers for Disease Control and Prevention che imponevano la maschera su tutte le forme di trasporto pubblico e commerciale negli Stati Uniti. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti, sottolineando che l’ordine delle autorità sanitarie sarebbe l’obbligo più stringente a livello federale. L’ordine avrebbe richiesto la maschera su tutti i mezzi di trasporto e nelle stazioni. La task force sul coronavirus, nota il NYT, non ha nemmeno voluto discutere l’ipotesi.

Lunedì rally in Florida Trump terrà quindi una manifestazione a Sanford, in Florida, lunedì sera. Il presidente dovrebbe andare a Johnstown, in Pennsylvania, martedì.

Il presidente: “Sto bene, non prendo più droghe” Nel frattempo, per la prima volta dalla sua dimissione dall’ospedale, Trump è apparso in una videointervista, sostenendo che stava bene e non prendeva più droghe. Sta bene anche sua moglie Melania, anch’essa positiva al coronavirus. “Sono stato testato di nuovo, ma non conosco i numeri o altro”, ha detto il presidente. Per ora, il suo medico non ha fornito nuovi aggiornamenti e non è chiaro se Trump sia negativo o meno.

La commissione dibattiti annulla il duello con Biden del 15 ottobre La commissione che organizza i dibattiti presidenziali ha annullato il duello del 15 ottobre tra Trump e Joe Biden. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti. La commissione aveva deciso di cambiare il formato del duello virtuale dopo che il presidente era risultato positivo al coronavirus. Ma Trump si è opposto e ha annunciato che non avrebbe partecipato al dibattito virtuale, che ha definito una “perdita di tempo”.

Staff Trump: duello senza interferenza della commissione “Non c’è motivo per non tenere tre dibattiti come inizialmente concordato. Abbiamo proposto il 22 e il 29 ottobre. È ora che la Commissione smetta di proteggere Joe Biden”, ha detto lo staff di Trump, sottolineando che non l’hanno fatto. non c’è nulla che impedisca a Trump e Biden di avere un dibattito “senza che la commissione abbia voce in capitolo. Saremmo felici di avere un dibattito uno contro uno senza l’interferenza della commissione”.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *