“Essere grati è un dovere.” E su Gabriel Garko …


Manuela Arcuri rompe il silenzio sul cosiddetto “Porta di Ares”, il caso è scoppiato alle Grande Fratello Vip dopo la chiacchierata notturna di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra. Difende il produttore l’attrice latina, protagonista della compagnia di produzione e fiction di Canale 5 Alberto Tarallo e si scaglia contro coloro che peccano di ingratitudine. Dopo l’avvertimento, dalle reti Mediaset è calato il silenzio sulla presunta setta. Manuela Arcuri torna a parlare del caso in un’intervista a Dagospia.

Leggi anche> Grande Fratello Vip, litigio furioso tra Stefania Orlando e Franceska Pepe: gli altri sono costretti a intervenire

“Stavo zitto perché volevo capire fino a che punto andasse questa follia. Non ho mai sentito tante falsità nella mia vita come in questi giorni. Non riesco nemmeno a pensare che le persone non abbiano gratitudine nella vita. Essere grati è un dovere. È una questione di rispetto, quando una persona ti dà così tanto che non puoi voltargli le spalle in questo modo “, queste le parole di Arcuri, che considera Tarallo un padre e un mentore capace di offrire corsi di inglese e recitazione a giovani attori a proprie spese. “Finché c’era lavoro era tutto rose e fiori, c’erano soldi, non mi piacciono quelli che prima accettano le cose e ci pensano dopo anni”, aggiunge.

Delle accuse spiega: “Una setta? Hanno detto cose molto pesanti. Ripeto, sono senza parole. Da quindici anni lavoro con Tarallo e non ho visto queste cose. Ho visto solo tanta generosità di Alberto Tarallo. Un grande produttore che ha creato totalmente attori sconosciuti che sono usciti dal nulla, li ha creati, formati, ha dato loro un nome e li ha fatti lavorare ».

Infine, Arcuri aggiunge che non le è mai stato chiesto di mentire sull’età o di fingere relazioni con gli attori, confermando la breve relazione che aveva con Gabriel Garko, tornato alla ribalta in questi giorni per il suo coming out. “Sono contento che sia un uomo più felice ora. Sono contento se si sente più libero, forse l’ha fatto prima ».


Ultimo aggiornamento: lunedì 28 settembre 2020, 12:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *