Elezioni USA 2020, risultati in diretta: Trump conquista Florida, Ohio e Texas in rimonta. Ora Biden sta scommettendo tutto sul Midwest

All’inizio del sondaggio, e con settimane di sondaggi alle spalle, hanno dato Joe Biden vincitore, sembrava che l’onda blu fosse arrivata. Ma anche questa volta i rilevamenti sono falliti, come è successo quattro anni fa con Hillary Clinton: il vantaggio iniziale del candidato democratico si è schiantato di fronte al ritorno di Donald Trump nel Florida, Texas e Georgia. Fino a conquistare ilOhio, uno degli stati chiave che ha colpito 33 dei 37 presidenti americani dalla guerra civile. E mai un presidente repubblicano ha vinto un’elezione senza averla vinta. Ora per il candidato democratico: che vittoria Virginia e il stato del campo di battaglia dell ‘Arizona – tutta l’attenzione è focalizzata Midwest. suo Michigan, Wisconsin e Pennsylvania, che quattro anni fa ha scelto il presidente voltando le spalle Hillary Clinton. Nessuno dei tre potrà denunciare il vincitore stasera – Il Pittsburg ha annunciato che il risultato arriverà venerdì -, ma la conquista di due di questi tre stati potrebbe garantire a Biden vittoria. Con Carolina del Nord, in totale assegnano 61 big elettori e in tutti e quattro, secondo le proiezioni dei principali media, Donald Trump è attualmente avanti. Ma il risultato potrebbe essere ribaltato proprio da voti per posta, che di solito favoriscono il campo democratico. In gioco anche i 9 votanti (in tutto) di Maine e Nebraska, che a differenza di tutti gli altri stati assegnano voti elettorali base proporzionale. La partita a cui arrivare numero magico di Dio 270 elettori tuttavia è ancora aperto, mentre nel nuovo Congresso si sta formando una Camera dove i Democratici continueranno a mantenere il controllo.

La sfida tra i due candidati segna già il primo record, con un’affluenza del 67%, la più alta da oltre un secolo nel stati Uniti (nel 2016 era 55,8%). Un fatto che tradizionalmente segna un vantaggio per i Democratici. Secondo esso Progetto elettorale statunitense anche dell’Università della Florida 101 milioni di americani hanno già votato primaGiorno delle elezioni, di cui oltre 65 milioni per posta. E sarà giusto il volume inedito delle cartoline inviate durante ilvoto anticipato prolungare il tempo del ballottaggio. La paura della tensione complica anche la notte delle elezioni Chicago un Portland, dove negozi e centri commerciali hanno finestre e ingressi sbarrati nella paura di saccheggi e violenza. Nel frattempo, l’ultimo sondaggio di Cnn osserva che per il 34% di Elettori americani l’economia è la questione più importante su elezioni, seguito con il 21% da disuguaglianze razziali, tornato alla ribalta negli ultimi mesi dalla morte di George Floyd con le proteste del movimento La vita nera è importante. Il coronavirus è solo terzo con il 18%.

VIVERE

6.18 – Joe Biden vince in Minnesota – Con il 68% dei voti,

6.07 – Joe Biden vince alle Hawaii – 4 i grandi elettori.

5.43 – Trump in vantaggio in Iowa – Con il 70% dei voti espressi, il presidente è al 50,3% contro il 47,8%.

5.06 – Trump supera Biden in Pennsylvania – Il presidente è avanti con il 56,8% contro il 41,8% dello sfidante, con il 40% dei voti contati. Per i risultati finali, in assenza di una vittoria schiacciante, sarà comunque necessario contare tutte le schede pervenute per posta entro tre giorni dal giorno delle elezioni.

5.05 – Donald Trump vince in Idaho e Utah – Rispettivamente ci sono 4 voti elettorali su 6.

5.01 – Biden vince la California – La vittoria del candidato democratico è scontata. Lo stato vale 55 grandi elettori.

4.57 – Pennsylvania e Michigan: per ora solo una piccola parte del voto è stata vagliata per posta – Finora in Pennsylvania il 32% dei voti è stato esaminato, ma solo il 18% è stato espresso per posta. Secondo gli analisti della CNN, il 45% del voto totale è stato espresso per posta. Lo stesso per l’altro stato chiave, il Michigan, dove il 36% è stato esaminato, ma solo il 16% di quello consegnato per posta. Si stima che in questo stato il numero totale di schede elettorali inviate per posta sia il 55% dei voti totali.

4.55 – Joe Biden vince nel New Hampshire – Vale 4 voti elettorali.

4.17 – Biden attaccante in Arizona – Con il 70% dei voti contati, Joe Biden è davanti a Donald Trump in Arizona, uno dei “migliori stati del campo di battaglia”: dal 54,9% al 43,8%.

4.12 – Trump ha il vantaggio in Ohio – Trump ha il 50,8% dei voti contro il 47,9% di Joe Biden mentre il ballottaggio è ancora in corso.

3.50 – Testa a testa in Ohio, sorpasso in Texas – Con il 74% dei voti contati, Trump è ora leggermente in vantaggio in Texas su Biden, dal 49,7% al 48,9%. In Ohio, invece, con il 70% dei voti contati, è un testa a testa: l’ex vicepresidente ha il 49,1% dei voti, il presidente il 49,61%.

3.41 – In Ohio e North Carolina si riduce il vantaggio di Joe Biden – Secondo le proiezioni della CNN, nel primo stato il candidato democratico ha il 50,3% dei voti contro il 48,4% del presidente uscente sulla base del 62% dei voti. Nella Carolina del Nord, che vale 15 voti elettorali, Biden ha il 50,3% contro il 48,5% di Trump basato sull’80% dei voti.

3.34 – Testa a testa in Wisconsin – È un altro stato chiave nella corsa alla Casa Bianca, tra Donald Trump e Joe Biden. Secondo le proiezioni del New York Times, sulla base dell’8% dei voti, il presidente ha il 49,2% dei voti, contro il 48,9% dei voti del candidato democratico.

3.24 – I dem mantengono il controllo della Camera – I democratici mantengono il controllo della Camera, secondo le proiezioni Volpe. La rete prevede che i democratici potrebbero espandere la loro maggioranza di almeno cinque seggi.

3.18 – Biden avanti in Colorado – Secondo le proiezioni del Cnn Il candidato democratico Joe Biden punta alla vittoria in Colorado con il 67,1% contro il 31,1% dell’avversario Donald Trump. In Colorado, sono in palio 9 elettori.

3.10 – Trump in testa nel Michigan – Il presidente è in testa al 57% contro il 40,4% di Joe Biden nello stato chiave del Michigan. Va ricordato che in questo stato, a differenza di altri, i voti per corrispondenza non sono stati predisposti per il conteggio anticipato e quindi verranno conteggiati più tardi degli altri.

3.06 – Trump vince nel Nebraska, Wyoming, Louisiana – Ci sono 16 grandi elettori in tutto.

3.03 – Joe Biden vince a New York, Colorado, New Mexico, New Jersey e Connecticut – I due stati hanno rispettivamente 29, 9, 5, 14 e 7 grandi elettori.

3.01 – La campagna di Donald Trump parla della vittoria in Florida – Il tweet arriva nonostante i media americani abbiano dato la corsa “troppo vicino alla chiamata”, con il presidente avanti di 2,5 punti con il 91% delle schede scrutinate.

2.41 – Trump in testa in Georgia – Con il 56,2% contro il 42,8% di Joe Biden con il 23% delle schede scrutinate.

2.35 – Donald Trump vince in Arkansas – Lo stato di Bill Clinton ha sei principali elettori.

2.27 – Biden avanti in North Carolina – Nello stato altalenante che attribuisce i 15 maggiori elettori, con il 62% dei voti votati Biden è in testa con il 53,9% contro il 44,9% dei voti.

2.19 – Biden avanti in Ohio – Lo stato vale 18 voti elettorali, Joe Biden è in testa con il 56,4% dei voti, secondo le proiezioni della CNN sulla base del 40% dei voti. Donald Trump è al 42,4%.

2.13 – Trump vince in Oklahoma, Kentucky, Alabama e Mississippi

2.13 – In Texas Biden ha il vantaggio – Con il 25% delle schede scrutinate, il candidato democratico è in testa con il 56,3% contro il 42,3% di Trump –

2.04 – Joe Biden vince in Delaware, DC, Maryland e Massachusetts – Joe Biden, secondo le proiezioni della CNN, ha vinto in Massachusetts (11 grandi elettori), Maryland (10), Delaware (3) e Distretto di Columbia (3).

2.00 – South Carolina un Trump – Il presidente vince la Carolina del Sud e i suoi 9 grandi elettori, secondo le proiezioni della Associated Press.

1.49 – Centinaia di manifestanti davanti alla Casa Bianca – La Casa Bianca circondata da recinzioni per proteggerla da eventuali proteste. Tra loro ci sono sostenitori del presidente Donald Trump e sostenitori democratici, in particolare attivisti del movimento Black Lives Matter. Per ora solo pochi attimi di tensione, con l’area controllata da decine di poliziotti e dai servizi segreti.

1.45 – Ohio incerto – Secondo Fox News, la situazione in Ohio è troppo presto per chiamare, con i risultati dei due candidati Donald Trump e Joe Biden troppo incerti per prevedere un vincitore, in questa fase iniziale dopo la chiusura dei sondaggi. L’Ohio ha 18 elettori.

1.40 – Trump vince in West Virginia – Risulta dalle proiezioni del New York Times. Il presidente ottiene così i 5 voti elettorali dello Stato.

1.30 – I repubblicani chiedono il rinvio del voto in Nevada – La campagna di Trump e i repubblicani del Nevada hanno chiesto a un giudice del tribunale statale di estendere il voto di un’ora in 22 località dell’area di Las Vegas, citando i rapporti secondo cui quei seggi elettorali non si sono aperti in tempo martedì mattina. . Le urne dovrebbero chiudersi alle 19:00 ora locale, ma i funzionari le tengono aperte fino a quando l’ultima persona in fila non avrà votato.

1.23 – Testa a testa in Florida – Le proiezioni del Cnn, sulla base del 36% dei voti, dà a Joe Biden il comando in Florida con il 50,1%, seguito da Donald Trump al 49%. La Florida è uno degli stati in cui le votazioni anticipate, comprese quelle per posta, sono iniziate prima del giorno delle elezioni.

1.07 – Biden vince in Vermont e Virginia – Entrambi gli stati erano certi per i Democratici. Il Vermont ha in palio 3 grandi elettori, 13 Virginia. Proiezioni di Fox News.

1.06 – Chiudono i primi seggi elettorali in Florida – È uno degli stati chiave. La regione occidentale dello stato avrà i seggi aperti per un’altra ora. I sondaggi sono stati chiusi anche in Georgia, Indiana, Kentucky, South Carolina, Virginia e Vermont.

1.00 – Il Comitato Nazionale Repubblicano si sposta in una località segreta: timori per la sicurezza – Il quartier generale si è spostato dal centro di Washington in un luogo segreto della città, provocando possibili proteste. Nella capitale molti edifici e negozi hanno ricoperto le finestre con pannelli di legno, per paura di scontri nelle strade.

00.58 – In Michigan 3 giorni per i risultati – È uno degli stati altalenanti in cui si gioca la battaglia elettorale. Il risultato potrebbe richiedere fino a 80 ore, tre giorni, ha detto Jake Rollow, portavoce del Segretario di Stato Jocelyn Benson.

00.32 – Trump vince in Kentucky e Indiana – Secondo le proiezioni di New York Times il presidente ha vinto nei due stati tradizionalmente repubblicani, che valgono rispettivamente 8 e 11 elettori. Quattro anni fa Trump vinse nel primo con quasi 30 punti di vantaggio su Hillary Clinton e in Indiana con quasi 20 punti di vantaggio.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *