ecco quali potresti avere a casa

Non tutti sanno che le monete che teniamo nei salvadanai o che nascondiamo nei vecchi cassetti possono riservare delle belle sorprese e soddisfazioni. Alcune monete, infatti, valgono denaro a nostra insaputa. Ma quali sono quelle che meritano di essere veramente venerate nelle nostre casse da collezione o di venderle a chi le raccoglie portando tanti soldini nel portafoglio? Nel 2001 e negli anni successivi all’introduzione dell’euro, non tutti hanno cambiato monete e banconote con la nuova moneta. Cin ci sono alcuni segmenti rimasti a casa che dobbiamo guardare con attenzione. Potrebbero esserci delle vere sorprese.

Le 100 lire del 1955 possono valere fino a 1.200 euro.

Controlla tra le monete da 100 lire che hai trovato in casa. Se trovate quelli coniati nel 1955 possono avere un valore di 1200 euro. Le 100 lire coniate nell’anno 1955, anche se non sono propriamente definibili come vere monete rare, perché ne furono coniate quasi 9 milioni, sono comunque molto ricercate. Attenzione perché quelli di qualità “Fior di Conio” possono avere un valore di 1.200 euro.

Le 50 lire del 1958 possono valere fino a 2.000 euro.

Cerca le monete da 50 lire. Se trovi una moneta coniata nel 1958, mettila da parte perché potrebbe valere fino a 2.000 euro. I fortunati possessori di questa rara moneta possono stare certi che ha un valore in euro molto alto. Il suo valore dipende da molte cose: dalle sue condizioni e ovviamente i prezzi più alti si riferiscono a monete di qualità FdC (Fior di Conio).

Le 10 lire del 1947 possono valere anche 6.000 euro.

Le 10 Lire del 1947 sono una vera moneta rara. Infatti, le più ricercate dai collezionisti sono tra le monete in lire di valore. Per averlo, i collezionisti possono sborsare cifre da capogiro solo per aggiungere una singola copia alla loro collezione. Ad oggi gli esemplari in ottimo stato di queste 10 lire sono valutati oltre 6mila euro.

Le 5 lire del 1956 possono valere fino a 2.000 euro.

Anche le monete da 5 lire del 1956 sono rare. Raggiungono infatti il ​​fantastico prezzo di 2.000 euro per gli esemplari fior di conio.

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *