Covid, Isarele supera gli Stati Uniti per morti rispetto alla popolazione

STRANIERO

Covid, Isarele supera gli Stati Uniti per morti rispetto alla popolazione

Israele supera gli Stati Uniti nel tasso di mortalità del coronavirus rispetto alla popolazione. Lo sottolinea la task force militare per l’epidemia in un rapporto diffuso oggi, poiché il Paese supera la soglia dei 1.500 morti. Il tasso di mortalità relativo alla popolazione, calcolato sulla media dei decessi della scorsa settimana, è del 3,5 per milione di persone in Israele, contro il 2,2 degli Stati Uniti, Paese che attualmente registra il maggior numero di contagi (oltre 7 milioni) e decessi (più di 200 mila).

L’annuncio arriva alla fine dello Yom Kippur, la festa più solenne del calendario ebraico, che il Paese ha trascorso in isolamento. Il ministro della Salute, Yuli Edelstein, ha avvertito che il confinamento durerà più a lungo di quanto inizialmente previsto – un’altra settimana e mezza – e sarà revocato gradualmente, per non ripetere gli errori del primo blocco della scorsa primavera.


L’ultimo bollettino registra un totale di 1507 morti, 500 dei quali nelle ultime tre settimane. I casi attivi sono 65.025 su un totale di 233.554 infezioni dall’inizio dell’epidemia. Attualmente ci sono 755 casi gravi. I test effettuati ieri, giorno dello Yom Kippur, sono pochissimi e quindi poco indicativi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *